Arriva “Happier Camper”: il CAMPER più piccolo, economico e “FELICE” del MONDO

Il nuovo mini-camper dallo stile vintage che costa come un'utilitaria

credits: happiercamper.com

Se non siete riusciti a prenotare in tempo le vacanze e vi siete fatti sfuggire tutte le offerte last minute, non disperatevi perché sta per arrivare una soluzione che potrebbe cambiare il nostro modo di viaggiare.

Andiamo a scoprire insieme alla rivista Esquire, le caratteristiche dell’ultima novità dell’estate.


Arriva “Happier Camper”: il CAMPER più piccolo, economico e “FELICE” del MONDO

# I vantaggi del camper. Ma il problema del prezzo

credits: happiercamper.com

Viaggiare in camper ha i suoi vantaggi: si riduce la necessità di dover prenotare hotel, è un veicolo sempre pronto per le vacanze, aumenta l’autonomia e la libertà di movimento. Quindi, potenzialmente si può scegliere di andare dove si vuole senza avere grossi limiti di date e orari. Purtroppo, però, chi viaggia in camper spesso deve fare i conti con prezzi piuttosto alti e non tutti potrebbero permetterselo, soprattutto uscendo da questa pandemia che non ha fatto altro che danni.

# La novità: Happier Camper HC1

credits: happiercamper.com

Si chiama Happier Camper HC1 ed è l’ultima soluzione per i viaggi comodi, felici e più economici. È in tutto e per tutto una piccola casa portatile, i cui gli spazi sono ridotti rispetto ad un normale camper, ma offre comunque ogni comfort necessario. La compagnia americana Happier Camper offre un sistema pratico ed economico per poter rivoluzionare il modo in cui si viaggia in camper.

# Il prezzo della felicità

credits: happiercamper.com

Il costo, infatti, si aggira intorno ai 20.000 euro ma la versione base del modello può arrivare anche a costarne 12.000. Contando che il prezzo medio di un camper va dai 55.000 ai 90.000 euro, Happier Camper è decisamente conveniente.



Il prezzo ribassato non è l’unico elemento su cui punta il costruttore. In stile anni ’70, questi mini-camper alternativo ha un design suggestivo. Lo stile vintage gli conferisce decisamente quel tocco in più e di certo non passa inosservato, mentre i materiali sono estremamente resistenti e leggeri in modo tale da non andare a gravare sul costo della benzina.

Intrigante anche la struttura degli interni: tutto è stato pensato per essere pratico e salvaspazio, e così l’Happier Camper è stato realizzato con una struttura interna modulare, formata da tanti piccoli cubi che possono essere spostati e disposti per formare letti e divanetti o addirittura rimossi per avere più spazio. Al loro interno è possibile anche riporre numerosi oggetti ed essendo molto resistenti e facili da pulire, possono essere utilizzati anche all’esterno.

Allo stesso modo, la piccola cucina è trasportabile e può essere spostata comodamente all’esterno senza alcun pericolo. Ma non è finita. Insieme al camper, c’è anche la possibilità di attaccare una comoda tenda che permette di ricreare una piccola veranda per poter mangiare e rilassarsi all’aperto, ma mantenendo comunque una sorta di riparo in caso di tempo incerto.

Sul sito happiercamper.com c’è anche l’esclusiva sezione “Build your Camper” dove è possibile scegliere e personalizzare il proprio abitacolo sulla base delle preferenze personali e del budget a disposizione.

Fonte: Esquire.com

Continua a leggere con: Il MINI-CAMPER per l’estate: una CASA a TRE STANZE nello spazio di un’AUTO

SELENE MANGIAROTTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.