7 PAROLE CHIAVE per capire la NUOVA Milano

Sette parole che fotografano la Milano di oggi

Credits: orticamemoria.com Dialoghi: Rap a Milano - Murales Ortica

Milano è in evoluzione, mai uguale a se stessa. Per capirla bisogna conoscere le parole che fotografano il suo presente e quelle che preparano al suo futuro. Vediamo quali sono.

7 PAROLE CHIAVE per capire la NUOVA Milano

#1 Skyline

Credits: Andrea Cherchi (c)

A Milano stanno spuntando grattacieli come funghi non solo nei due principali quartieri di Porta Nuova e Citylife, ma anche in zone ancora “vergini” come lo scalo Romana con la Torre Faro A2A. 


Fino a qualche tempo fa lo skyline non esisteva, c’era “solo” la Madonnina. Ora è diventato uno dei simboli di Milano. 

#2 Rendering

Piazza San Babila

Non passa settimana senza la presentazione di un progetto di trasformazione di una piccola o grande porzione della città, che sia una piazza, uno scalo ferroviario o uno nuovo grattacielo. Il rendering, in cui non mancano mai alberi, verde e persone che passeggiano, è lo strumento principale utilizzato per mostrare il cambiamento futuro dell’area in questione.

#3 Ciclabili

Credits: tg24.sky.it

Il futuro a Milano sarà votato sempre più alla sostenibilità e alle biciclette. Complice anche la pandemia nella nostra città sono stati realizzati decine di chilometri di piste ciclabili, altre sono in costruzione e altre ancora verranno messe in cantiere, per fare diventare Milano l’Amsterdam d’Italia.



La ciclabile è ancora di più, un vero e proprio dogma ideologico che ormai divide in due i cittadini. Tra chi le innalza a soluzione universale e chi le considera il male assoluto. 

#4 Sharing

Credits: Andrea Cherchi – In Monopattino a Milano

Se non è possibile prenderlo in sharing, con il noleggio in condivisione, un milanese non prenderà in considerazione nessuno nuovo mezzo di trasporto. Biciclette, monopattini, scooter, auto, a Milano è possibile noleggiare tutto con una semplice app, senza più bisogno di possedere niente.

Una cosa che ha rivoluzionato l’idea del milanese individualista, ossessionato dalla proprietà. In primis del mezzo di trasporto. 

#5 M4 

La M4 è la parola chiave del futuro prossimo, in teoria avrebbe dovuto essere anche quella del presente se la nuova linea metropolitana avesse aperto. L’inaugurazione è al momento fantasma, inizialmente era previsto l’apertura entro Expo2015 delle prime tre fermate da Linate a Stazione Forlanini, poi a Gennaio 2021 e infine ad Aprile 2021. Ad oggi tutto è sospeso e sta alimentando leggende metropolitane e battute tra milanesi. 

Ma secondo te quando aprirà l’M4?, è un modo per rompere il ghiaccio con chiunque. 

Leggi anche: M4: 7 CURIOSITÀ che forse non sai sulla METRO del FUTURO

#6 Street art

Credits: orticamemoria.com
Dialoghi: Rap a Milano – Murales Ortica

Per anni la vernice sui muri a Milano significava solo una cosa: imbrattamento. Negli ultimi tempi però la cosa è cambiata. Certo, i muri sono spesso deturpati da tag e scritte, però i palazzi hanno ripreso anche nuova vita grazie a murales, spesso meravigliosi. La street art è diventata una strategia di riqualificazione che sta trasformando interi quartieri, specie quelli più periferici. Basterà a rilanciarli?

#7 Olimpiadi

Nel 2026 Milano ospiterà insieme a Cortina d’Ampezzo le Olimpiadi Invernali. Un altro evento internazionale dopo Expo2015 proietterà la città, anche se per due sole settimane, alla ribalta mondiale. Olimpiadi per Milano significherà anche trasformazione e riqualificazione di due poli importanti: lo scalo di Porta Romana che ospiterà tra l’altro il villaggio olimpico, che poi diventerà uno studentato, e Santa Giulia Nord con l’arena del ghiaccio e la metrotranvia dalla stazione di Rogoredo M3 a Repetti M4.

I milanesi sperano che si possa ripetere l’effetto Expo che ha dato slancio alla città per anni. 

Continua la lettura con: 5 cose che fanno RIDERE SOLO i MILANESI

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteI PIATTI della cucina italiana DISGUSTOSI all’estero
Articolo successivoGli STEREOTIPI sui QUARTIERI di Milano
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da 5 anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here