ZATTERA 24, lo yacht in legno ispirato da RENZO PIANO

Un progetto che nasce a Lavagna (Genova) con l'intenzione di realizzare un'imbarcazione unica al mondo

credits: @yachtingtimesmagazine IG

Renzo Piano, in collaborazione con Francesco Rugantin, dall’architetto Adi Nataf e il tedesco Jürgen Reinhold, presenta una nuova tipologia di trasporti rivoluzionaria ispirata da un sogno comune.

Scopriamo con Il Mattino di cosa si tratta.


ZATTERA 24, lo yacht in legno ispirato da RENZO PIANO

# Tutto nasce da un SOGNO

credits: @yachtingtimesmagazine IG

L’idea creativa di questa nuova imbarcazione nasce da un sogno comune: “vivere il mare privilegiando la dimensione spirituale del silenzio e dell’armonia con la natura”, così ne parla Il Mattino, suggerendo che tale condizione potrebbe indurre a pensare che lo yatch sia realizzato sulla base di una barca a vela. In realtà si tratta di un motoryatch dalla forma particolare che, grazie alla motorizzazione ibrida, naviga nel rispetto dell’ambiente, abbattendo emissioni e rumori nocivi.

È su queste basi che nasce lo “Yatch Zattera”, chiamato ufficialmente “Zattera 24” dove 24 sono i metri di lunghezza dell’imbarcazione, mentre di larghezza ne misura 7,20 metri. Lo Yatch è stato pensato con le sembianze di una zattera molto spaziosa in grado di regalare ai suoi viaggiatori spazi sconosciuti a qualsiasi altro yatch.

# Il legno è il materiale principale

credits: @castagnolayacht_official IG

La realizzazione dell’imbarcazione, in particolare dello scafo, della coperta e delle strutture, predilige il legno. Un materiale antico ed ecologicamente sostenibile, utilizzato in un design moderno per conferire uno stile semplice ed essenziale allo yatch. In particolare, saranno utilizzati “masselli incollati con resina epossidica caricata di silice, per una migliore adesione delle superfici, e compensati marini. La particolare forma della carena ha richiesto l’utilizzo di una trave di chiglia e di una controchiglia in iroko lamellare, di dimensioni variabili. Tutte le ossature sono in massello di frassino e il fasciame del fondo e i fianchi sono in compensato marino, come il ponte di coperta. Le paratie interne strutturali saranno realizzate in legno con gomma e sughero per smorzare le vibrazioni e ridurre al massimo il rumore.”



# La scelta è quella della SOSTENIBILITÀ

credits: @motorsworld74
IG

Grande cura e progettazione è stata posta nel sistema di propulsione ibrida Siemens Energy per poter contenere al minimo le emissioni, così come l’eliminazione delle vibrazioni e dell’impatto acustico sull’ambiente. Il sistema è alimentato da due generatori diesel da 180 kW a giri variabili e da un pacco di batterie da 95 kWh, collegati a un sistema di distribuzione in corrente continua a 700 Volts, che alimenta sia la propulsione sia le altre utenze di bordo.

“I generatori saranno installati su una doppia serie di antivibranti, soluzione non comune su questa taglia di barca, che sottolinea la volontà della riduzione dell’impatto acustico. Allo stesso scopo si è lavorato molto sui materiali che compongono il box insonorizzante dei generatori stessi”.

# Stile sobrio per gli interni

credits: @yachtingtimesmagazine IG

L’interno dello yatch prevedrà diverse zone caratterizzate da un design semplice, pulito e lineare: nella zona di prua si potranno trovare la cabina dell’armatore e due cabine ospiti, mentre a poppa la cucina, l’area dedicata all’equipaggio e la sala macchine. Nel lower deck è previsto un salone, immediatamente collegato con la tuga mediante l’ampia doppia scala trasversale. Tutti gli ambienti interni saranno illuminati dalla luce naturale che filtrerà da uno skylight posizionato sopra il salone stesso.

Continua a leggere con: 🛑 Via ai LAVORI per la STAZIONE FERROVIARIA del futuro. Firmata RENZO PIANO

SELENE MANGIAROTTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: Dall’allarme green pass in agricoltura al boom del turismo online. Varie & Eventuali

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.