Andrea CUOMO: “auspico che l’Italia si MILANESIZZI”

"Di Milano amo la scoperta della sua bellezza sempre nascosta, mai sfacciata"

Andrea Cuomo

Andrea Cuomo. Giornalista, caposervizio presso Il Giornale, ma soprattutto autore di Milano vista da un ROMANO: bastano 3 minuti e mezzo per apprezzarla, una delle testimonianze che ha fatto più scalpore su milanocittastato.it

Andrea CUOMO: “la mia Milano è un punto di RIFERIMENTO per l’ITALIA intera”

Andrea Cuomo

La cosa che ami di più di Milano?

La scoperta della sua bellezza sempre nascosta, mai sfacciata.


Quella che invece ti piace di meno?

La sorprendente tendenza dei suoi abitanti, soprattutto di sesso femminile, a “paccarti” con disinvoltura e in continuazione.

Il tuo locale preferito?

Gong.

Credits: @gongmilano
gong milano

Il tuo passatempo preferito a Milano?

Guardare le persone vestite in modo bizzarro sui tram durante le settimane della moda e del salone.



La canzone su Milano a cui sei più legato?

Luci a San Siro.

Il luogo dei dintorni di Milano che ami di più?

L’abbazia di Chiaravalle. E Sesto San Giovanni.

borghi di milano

La cosa più bella che ti è capitata a Milano?

Ripartire da zero e rifarmi un’intera vita in meno di un anno.

La fermata della metro a cui sei più affezionato (e perché)?

Rovereto. La mia prima fermata.

La cosa più curiosa che hai visto a Milano?

Milanisti e interisti che fraternizzano. Per me, che sono di Roma dove il derby è una guerra per bande, tuttora inspiegabile.

Il quartiere che ami di più?

La Bovisa.

Credits: @bovisa.daily
Bovisa

Caro Sala ti scrivo… (cosa chiederesti al sindaco per rendere Milano ancora migliore)?

Rendere meno pericolose le strade con i lastroni e i binari del tram. Per me che sono un vespista sono un continuo attentato.

Milano città stato: sei a favore oppure no a che Milano abbia un’autonomia simile a una regione o a una provincia autonoma, come l’hanno le principali città d’Europa?

Milano in qualche modo è già una città-Stato, quindi troverei giusto formalizzare questo status.

Credits: @Semplicemente Milano di Andrea Cherchi (FB)

Se dovessi lasciare Milano in quale città ti piacerebbe vivere?

Parigi.

credit: luoghidiinteresse.it

Se avessi due miliardi per Milano che cosa faresti?

Lavorerei sulle periferie.

Un sogno per Milano: qual è il tuo più grande auspicio per il futuro di Milano?

Che continui a essere un punto di riferimento per l’Italia intera imparando però a dialogare con il resto del Paese senza fare campionato a sé. Se vogliamo che l’Italia si milanesizzi (cosa auspicabile) anche la città deve non cannibalizzare il resto del Paese.

Andrea Cuomo

Continua la lettura con: Tutti i personaggi di #milanomia già pubblicati

MILANO CITTÀ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.