🔴 A Milano arrivano gli ALBERI TECNOLOGICI: ecco dove

A Milano spuntano degli alberi un po' particolari: il tronco sembra un palo della luce e le foglie somigliano a dei faretti

Credits: blog.urbanifle.org Alberi tecnologici

A Milano spuntano degli alberi un po’ particolari: il tronco sembra un palo della luce e le foglie somigliano a dei faretti. All’interno del progetto di riqualifica di un quartiere milanese, sono comparsi questi alberi tecnologici e ultra moderni, ma dove sono?

A Milano arrivano gli ALBERI TECNOLOGICI: ecco dove

# La riqualifica del Giambellino

Credits: @aggiemorganti
Giambellino

Il Comune di Milano si sta impegnando a riqualificare il quartiere Giambellino, compreso tra la via omonima, via Inganni, via Lorenteggio e via Odazio. Nel progetto, ormai in parte realizzato, compaiono marciapiedi in beola (pietra), nuove aiuole e un sistema di illuminazione completamente nuovo. Una riqualificazione, quella di Giambellino-Lorenteggio, che potrebbe essere definita l’operazione urbanistica più vasta nella zona meridionale di Milano.

Il progetto non prevede però solo la risistemazione di quella parte che fa da sfondo a palazzoni e caseggiati popolari di discutibile bellezza, l’idea infatti è anche quella di ricostruire alcuni di questi edifici e di bonificare dall’amianto altri alloggi. Tra continui ritardi e false speranze, nel quartiere però stanno comparendo dei veri e propri alberi tecnologici. Ma cosa sono?

# Gli alberi tuttofare

Credits:blog.urbanifle.org (foto duepiedisbagliati)
Alberi tecnologici

All’interno del progetto di rinnovamento dell’illuminazione del quartiere è stata inserita l’idea di alberi tecnologici che fungessero non solo da luminari ma da molto altro. Si tratta di pali della luce dalla forma ad albero, dove i faretti fanno da foglie e il palo vero e proprio da tronco. Saranno posizionati in via Segneri (angolo via Sanniti), in via Lorenteggio (angolo via Recoaro) e in via Giambellino (angolo via Sanniti), ma non saranno solo lampioni un po’ particolari. Questi alberi tecnologici sono veramente ultra moderni:  fungeranno infatti da hotspost per il wi-fi pubblico e avranno incorporate telecamere e sensori ambientali per il controllo del rumore e dell’inquinamento. Saranno anche amici della polizia e occhio ad eventuali multe, sì perché tramite questi alberi verrà monitorato il traffico e gli stessi segnaleranno un eventuale abbandono di rifiuti ingombranti sui marciapiedi.

Un’idea moderna che combina funzionalità ed estetica, si spera solo che l’intero quartiere riesca finalmente ad essere riqualificato.

Fonti: blog.urbanfile.org

Continua la lettura con: 🛑 RESTYLING GIAMBELLINO: la riqualificazione dell’ex quartiere della MALA (rendering)

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.