Terminato il GEMELLO del BOSCO VERTICALE. Qual è il più bello del reame?

Nasce la Foresta Verticale: dove si trova e quali sono le differenze rispetto all' "originale"?

Bosco Verticale

Il gemello del Bosco Verticale è stato completato. Si chiama “la foresta verticale” ed è opera anch’essa di Stefano Boeri. Dove si trova e quali sono le differenze rispetto all’ “originale”?

Terminato il GEMELLO del BOSCO VERTICALE. Qual è il più bello del reame?

# La Foresta Verticale: due torri residenziali create sul modello del Bosco Verticale

Credits: archiportale.com
Bosco Verticale Cina

Il progetto dell’architetto Stefano Boeri del gemello del Bosco Verticale è stato portato a termine. Le due nuove torri verdi e ultra sostenibili sono state realizzate a Huanggang, Cina, e sono state inserite nel nuovo complesso Easyhome Huanggang Vertical Forest City Complex. Qui, oltre alle due torri residenziali alte 80 metri, ci sono un hotel e alcuni spazi commerciali, coprendo un totale di 4,54 ettari.


Con il Easyhome Huanggang Vertical Forest City Complex l’obiettivo era quello di creare uno spazio funzionale che rispondesse alle esigenze di tutti i cittadini e nella realizzazione di parte del progetto l’architetto italiano Stefano Boeri è stato il prescelto. Così ora ci si trova non solo con un Bosco Verticale, quello milanese celebre ormai in tutto il mondo, ma con altre due torri molto simili.

# 404 alberi, 4620 arbusti e 2408 mq di piante perenni, fiori e piante rampicanti

Credits: archiportale.com
Bosco Verticale Cina

Il Bosco Verticale cinese è caratterizzato da due torri residenziali: per spezzare la regolarità dell’edificio, dando allo stesso tempo un movimento continuo, sulla facciata si alternano balconi aperti e chiusi, oltre alle migliaia di alberi e arbusti liberi di crescere seguendo l’altezza dell’edificio. Anche qui il verde fa da padrone: ci sono 404 alberi, 4620 arbusti e 2408 mq di piante perenni, fiori e piante rampicanti. Tutto questo assorbe 22 tonnellate di CO2 all’anno e produce 11 tonnellate di O2 all’anno.

# Milano v.s. Huanggang

Credits: @elenagalysan IG

Ma qual è il più bello? Il Bosco Verticale milanese o questo nuovo cinese? il Bosco Verticale di Milano gode di rilevanti punti a favore: innanzitutto si tratta dell’originale, il primo ad essere stato costruito, è stato poi definito uno degli edifici più belli e sostenibili al mondo, tanto che nel 2014 ha vinto l’International Highrise Award, competizione internazionale a cadenza biennale per l’assegnazione del premio di grattacielo più bello del mondo. Se poi il Bosco Verticale di Huanggang sarà definito ancora più bello questo non si sa, ma la sensazione è che si tratterà comunque di una imitazione



 

Continua la lettura con: 7 cose che forse non sai sul BOSCO VERTICALE, il “grattacielo più bello e innovativo del mondo”

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.