Quali CAR SHARING ci sono a Milano?

Ecco quali car sharing ci sono a Milano, le tipologie di servizio, le auto che si possono noleggiare e le principali tariffe previste

Quali CAR SHARING ci sono a Milano?
Ph. paulbr75 - Pixabay

Ecco quali car sharing ci sono a Milano, le tipologie di servizio, le auto che si possono noleggiare e le principali tariffe previste.

Quali CAR SHARING ci sono a Milano?

# I due tipi di car sharing 

A Milano ci sono due categorie di car sharing: i free floating, le auto si prelevano e si lasciano liberamente sulle strisce gialle o blu della zona operativa, all’incirca corrispondente al territorio comunale salvo qualche sconfinamento in alcuni comuni dell’hinterland, e quelli station based, con le auto che devono essere prelevate e riconsegnate nello stesso apposito parcheggio riservato. Vediamo gli operatori principali.

# Il car sharing free floating 

Sharenow

In questa categoria troviamo:

  • Share Now, l’operatore nato dalla fusione tra Car2go e DriveNow, con una flotta eterogenea che comprende Smart, Fiat 500 elettriche, auto di segmento medio di marca Peugout e Citroen, e di fascia alta come la BMW serie 1. Le tariffe, che variano in base al modello, sono al minuto con 200 km inclusi, oppure orarie e giornaliere fino a un periodo massimo di 30 giorni con un costo aggiuntivo per i km percorsi. Si può anche prenotare l’auto in anticipo con consegna nei pressi dell’abitazione;
  • Enjoy, di Eni, che mette a disposizione fiat 500 e furgoni Doblò anche bi-fuel, con noleggio al minuto a 25 centesimi o giornaliero per un massimo di 50 euro, di 80 per il furgone;
  • LeasysGo propone in sharing la fiat 500 elettrica. Ci sono due piani: il Prepaid al costo mensile di 19,99€ e inclusivo di 120 minuti di mobilità al mese e il Pay-per-use, senza costi fissi e una tariffa di 0,32€ al minuto. Per entrambe le soluzioni, la tariffa massima giornaliera è fissata a 49€;
  • Zity, l’ultima arrivata, propone a noleggio l’utilitaria Dacia Spring full electric con circa 250 km di autonomia. Si può tenere per un massimo di 3 giorni e in caso di utilizzo durante il noleggio si può usufruire di una tariffa dimezzata di 12 centesimi invece che di 23 centesimi.

# Il car sharing station based

Ubeeqo

Tra gli operatori station based ci sono:

  • Ubeeqo, di Europcar Mobility Group, che ha rilevato il servizio di Guidami (il primo car sharing milanese) e che propone i principali segmenti di auto: dalla citycar alla berlina premium, fino al furgone. Tra i marchi ci sono VW, Renault e Toyota. Il noleggio minimo è di 4 ore e alla tariffa base va aggiunto un costo per ogni km percorso successivo ai primi 30 km compresi nel servizio. Le auto si trovano all’interno dei parcheggi di supermercati, centri commerciali o silos in stalli dedicati.
  • E-Vai, la soluzione regionale del gruppo Fnm, con 120 punti in 62 località, tra le quali 36 stazioni ferroviarie e i tre principali aeroporti lombardi. Ci sono due tipologie di iscrizione: Silver, per chi noleggia una tantum, e Gold, con un anticipo di 60 euro ma senza costi di apertura del noleggio. Si paga solo per ogni ora di utilizzo. Tra i modelli di auto ci sono Renault Zoe, Toyota Auris e Yaris Hybrid.

Continua la lettura con: Come ARRIVARE a Milano dall’AEROPORTO di ORIO al SERIO 

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/