Il FESTIVAL delle SCULTURE URBANE: un’idea per Milano?

Potrebbe essere l'occasione per replicare il format del Fuori Salone per l'arte urbana

Credits londonist - The Granary di Jesse Pollock

Per l’undicesimo anno è di scena a Londra una delle più particolari mostre a cielo aperto di opere d’arte al mondo. Vediamo di cosa si tratta.

Il FESTIVAL delle SCULTURE URBANE: un’idea per Milano?

# “Sculpture in the city”, il festival delle sculture urbane a Londra

Credits londonist – L’uomo lumaca di Jocelyn McGregor

Nel 2022 a Londra è di scena l’undicesima edizione di Sculpture in the City. Si tratta di una mostra temporanea a cielo aperto di grandi opere d’arte per le strade della capitale britannica, posizionate in luoghi importanti intorno allo Square Mile.


Credits londonist – The Granary di Jesse Pollock

Quest’anno sono state installate 20 nuove sculture urbane, oltre ad alcune rimaste dal 2021, nella zona est della City di Londra tra Leadenhall Market e Aldgate. Le opere rimarranno visibili fino al 2023 e si possono ammirare gratuitamente. Tra le più curiose troviamo l’Uomo Lumaca di Jocelyn McGregor e The Granary di Jesse Pollock.

# Una manifestazione da esportare anche a Milano?

Credits londonist – Ugo Rondinone’s – summer moon

Milano, metropoli conosciuta per il design, non potrebbe prendere spunto da Londra per realizzare un evento simile? Sarebbe un catalizzatore di turisti e curiosi da tutto il mondo. Le sculture si potrebbero installare in luoghi iconici come piazza del Duomo, il Castello Sforzesco, il Parco Sempione oppure da valorizzare come piazza Gino Valle o piazza Gramsci solo per fare alcuni nomi. 

Potrebbe essere l’occasione per replicare il format del Fuori Salone per l’arte urbana. Ma non solo, prendendo spunto da Londra si potrebbe anche trasformare in permanenti alcune delle opere messe in scena e questo potrebbe anche accadere con il Fuorisalone.  



# Il Parco dell’Arte in Citylife

Hand for Milan

L’iniziativa più vicina al festival delle sculture urbane di Londra è il Parco dell’Arte in Citylife. In questo caso si tratta di opere d’arte permanenti di grandi dimensioni dislocate sull’erba o tra i vialetti del parco del quartiere dell’ex-fiera, al regime saranno una ventina, e che sono ormai un vero museo a cielo aperto di arte contemporanea. Tra queste ci sono Hand and foot for Milan, nella foto in alto, il Beso, costituito dall’unione di due pietre grandi affiancate che simulano un bacio e Coloris che raffigura il planisfero terrestre in cui sono piantati circa cento pali metallici di color pastello.

Leggi anche: Il PARCO d’ARTE a cielo aperto di CITY LIFE: le 12 opere più CURIOSE attuali e future con i loro significati (foto)

Continua la lettura con: URBAN GIANTS: arriva a Milano il FESTIVAL di STREET ART con oltre 100 artisti internazionali

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/