I 10 LUOGHI dove i milanesi SCAPPEREBBERO da MILANO

Anche se c'è chi dice “Non solo non me ne andrei da Milano, ma avrei delle resistenze anche solo a cambiare zona”

credits: pexels

C’è chi a Milano ci è nato e chi l’ha scelta come trampolino di lancio per la propria carriera. Chi non ha alternative e chi invece la sceglie ogni giorno. Ma ecco la fatidica domanda: “se non fosse per lavoro o per affetti, vivresti a Milano oppure dove?”. Un colpo al cuore per la City, ma scopriamo le 10 mete dove i milanesi scapperebbero da Milano.

I 10 LUOGHI dove i milanesi SCAPPEREBBERO da MILANO

#1 Mare, non importa quale

Credits: solariamare.it

Rimini, Croazia, Sanremo o Caraibi, non importa dove. Al primo posto non c’è un luogo definito, ma tutti sono d’accordo su una cosa: se dovessero rinunciare a Milano sarebbe solo per il mare. Effettivamente, la mancanza dell’acqua salata si fa sentire, soprattutto per chi nato e cresciuto al mare è poi stato costretto a trasferirsi per lavoro nella Big City.


“Milano è la mia città e la amo tanto ma mi piacerebbe vivere in una cittadina di mare però, quando mi prende la nostalgia, ritornare ogni tanto” Annamaria P.

“Un posto sul mare tipo Croazia (con una barca ormeggiata nel molo privato sotto casa)”

#2 Liguria, non solo seconde case



Nota per essere già la residenza estiva di molti milanesi e il mare più vicino, non c’è da sorprendersi che la Liguria sia tra le prime destinazioni che i milanesi sceglierebbero per evadere dalla città.

“Milano oppure Liguria uno di quei deliziosi paesi sul mare” Nicoletta I.

#3 Lago, il richiamo della natura

Lago di Como
(pixabay)

Il richiamo della natura spesso si fa sentire e anche se Milano potrebbe sembrare una giungla, c’è chi preferisce evadere dalle sue regole frenetiche e rifugiarsi nella campagna. E senza spostarsi troppo dalla città fortuna vuole che la Lombardia sia pullulante di laghi. Al primo posto il lago di Como, seguito dal lago Maggiore, ma anche Lecco e Lago di Garda sono tra i più gettonati.

“Milanese doc trasferita sul lago di Lecco dal 2001, famiglia a Milano dove vado spesso, la mia Milano non c’è più, moltissimo è cambiato, la gente è cambiata , non mi piace più , non ci tornerei mai a vivere , continuo ad andarci x visite parenti , dentista & co, ma la strada del rientro la faccio con molta felicità” Patrizia B.

“Sono scappato al lago di Como e non tornerei più a Milano vengo a trovare mia figlia e nipote e genero” Edoardo B.

#4 Spagna, sole e relax

credits: pexels

Al primo posto fra gli stati per cui si lascerebbe volentieri Milano c’è la cugina del Belpaese per gastronomia e clima: la Spagna. E anche se il ritmo milanese è difficile da perdere, alla Costa del Sol e alle Canarie si fa presto ad assimilare uno stile di vita più rilassato.

“Farei dei trasferimenti stagionali alle Canarie” Manuela C.

“Se potessi vivrei a metà tra Milano e l’Andalucía”  Sabrina G.

#5 Londra, un upgrade di Milano?

pexels

C’è chi lascerebbe Milano, ma non la vita da metropoli. Ma se si cambia, o lo si fa in grande, oppure non si inizia nemmeno. E sarà per lo skyline o per il clima effervescente che le accomuna, ma una delle città preferite per trasferirsi è Londra. Una delle metropoli per eccellenza perfetta per fare carriera e mantenere un tenore di vita alto.

#6 Sydney, il connubio tra città e natura

credits: pexels

Sebbene sia l’aspirazione di molti, trovare un equilibrio fra il comfort della vita cittadina e il desiderio di godersi la natura, non è per niente facile. Ma fra le città con il miglior connubio tra la dimensione urbana e la natura troviamo Sydney, la metropoli australiana che dimostra come una grande città possa vivere in armonia on l’oceano. E tra buone opportunità lavorative e baie mozzafiato a due passi, Sydney è tra le mete più ambite per chi desidera cambiare vita.

#7 Hong Kong, la sicurezza in primis

credits: pexels

Si sa, vivere in una grande città può comportare dei rischi e tra furti e continui fatti di cronaca nera, per molti una pecca di Milano è proprio la sicurezza. Una motivazione non da poco e che porta, soprattutto le donne, a desiderare una città con pari opportunità di carriera, ma più confortevole. La ricerca si dirige ad est e tra le destinazioni ritenute più sicure troviamo Tokyo e Hong Kong.

“Mi piacerebbe vivere in una città senza furti e delinquenza, dove una donna sola può tornare a casa di notte senza avere paura…. forse a Hong Kong.” Marina S.

#8 Bergamo, non si rinuncia al comfort

Credits: @comunedibergamo
Città alta Bergamo

C’è invece chi desidera città più a misura d’uomo e una di queste è Bergamo. Sebbene non ci si sposti molto da Milano, lo stile di vita qui è di tutt’altro regime. Con il suo centro storico ricco di storia, la sua comoda vicinanza alle montagne, alla città e al suo rinomato aeroporto, Bergamo è una zona molto ambita per vivere in tranquillità senza rinunciare alla comodità di una grande città.

“Milano è stupenda, ma visto che sono vicina, Bergamo mi piace di più, più a misura…preferisco vivere a Bergamo, oggi poi ci sono le montagne con la neve, panorama stupendo” Santina T.

#9 Bologna, Firenze: città a grandezza d’uomo

Sempre sulla stessa scia, anche altre le città a grandezza uomo vengono puntate dai Milanesi. Città storiche, con un centro stimolante e vivo, ma ritenute più vivibili in termini di grandezza. Ma sarà un caso che siano note anche per il buon vino e l’ottima cucina?

#10 Milano ma..

Credits Andrea Cherchi – Milano verticale

E infine c’è… Milano. Si, perché in fondo la gran maggioranza dei milanesi non lascerebbe mai la sua amata City. E anche dopo aver girato diverse città, alla fine “Milan le semper Milan” e una separazione drastica è quasi impossibile, al massimo una seconda casa o un weekend fuori porta.

“Nonostante alcuni piccoli “difetti”,  vivo e vivrei sempre a Milano, anche perché, in un paio d’ore si arriva al mare, in meno di un’ora al lago, in un’oretta in montagna..Un cinema, un teatro, un museo, un concerto, una partita, una mostra… una visita medica specialistica. Non manca nulla e ti salvi dai pettegolezzi dei Paese.” Elena B.

“Nato a Milano, vivo a Milano, vivrei a Milano. Alternativa: Londra. Però Milano è Milano” Andrea M.”

“Penso che non avrò mai coraggio di lasciare completamente Milano” Roberta R.

“Ci stiamo trasferendo con 5 figli e tanto coraggio, dalla Sardegna a Milano per offrire migliori opportunità ai nostri figli. Invece che vederli andare vis ad uno ad uno, come fanno i figli dei nostri amici e colleghi, abbiamo deciso di investire nel loro futuro e sacrificare le nostre abitudini e agiatezza in Sardegna. Milano è l’unica città d’Italia per cui lascerei Cagliari” Alice M.

“Non solo non me ne andrei da Milano, ma avrei delle resistenze anche solo a cambiare zona” Daniele G.

Continua la Lettura con: I 10 LUOGHI migliori dove vivere dopo la PENSIONE

SARA FERRI

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteQuando a SAN SIRO giocò in CASA il SANT’ANGELO LODIGIANO
Articolo successivoDebora CANTARUTTI: “la mia MILANO sarà una città più UMANA”
Laureanda in scienze psicosociali della comunicazione all’università Milano-Bicocca. Nutro da sempre un forte interesse per la psicologia, la filosofia e tutto ciò che riguarda la società. Sento il bisogno costante di comunicare, di scoprire nuove realtà e sono alla continua ricerca della bellezza collaterale. Per questo cerco di sperimentare ogni forma di espressione artistica, suono il basso in una band e amo viaggiare. Credo nella continua evoluzione e nel cambiamento e spero un giorno di poter contribuire a migliorare la vita delle persone anche attraverso la scrittura.