Come si può ENTRARE in AREA B anche con diesel euro 4 e 5?

Ecco come si può entrare in Area B anche con diesel euro 4 e 5, con differenze per residenti e non residenti a Milano

Come si può ENTRARE in AREA B anche con diesel euro 4 e 5?
Area B Milano

Ecco come si può entrare dal primo ottobre in Area B anche con diesel euro 4 e 5, con differenze per residenti e non residenti a Milano.

Come si può ENTRARE in AREA B anche con diesel euro 4 e 5?

Credits espansionetv – Area B e Area C

Da sabato 1 ottobre i possessori di veicoli Euro 2 benzina, diesel Euro 4 (anche con filtro antiparticolato) e i diesel Euro 5, oltre a quelli più inquinanti già sottoposti a divieti, non potranno più circolare o entrare dentro Area B, una ZTL che coincide quasi per intero con il territorio comunale di Milano. La situazione è diversa tra residenti e non. 


residenti del Comune di Milano hanno tre alternative:

  • aver sottoscritto un contratto di acquisto/leasing/noleggio a lungo termine per la sostituzione del veicolo soggetto a divieto, entro il 14 settembre 2022. In questo modo potranno circolare fino alla consegna del nuovo mezzo o al massimo fino al 30 settembre 2023;
  • usufruire di un pacchetto di ingressi gratuiti, 50 nei primi 12 mesi dal primo accesso ad Area B, poi 25 dal secondo anno;
  • installare la scatola nera “MoVe-In, dal nome del progetto di Regione Lombardia “MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti”. Il dispositivo costa 30 euro più altri 20 euro per la fornitura del servizio annuale. Con questo sistema l’utente avrà a disposizione un numero di km da percorrere in base alla classe di emissione del veicolo posseduta. Nel caso sia già stato installato un dispositivo compatibile si dovrà pagare solo il servizio annuale.

Per i cittadini non residenti nel capoluogo lombardo saranno disponibili 5 ingressi gratuiti solo dal secondo anno, quindi l’unica vera alternativa per girare in città senza cambiare auto è installare la scatola nera “MoVe-In“. 

# Quanti km si possono percorrere in base alla classe di emissione del veicolo

Credits Regione Lombardia – Move In

“MoVe-In”, in base alla classe di emissione del veicolo, consente di percorrere questo numero di km:



  • benzina e Diesel Euro 0: 200 km all’anno in Area B su 1.000 km consentiti dentro la Regione Lombardia;
  • diesel Euro 1: 300 km in Area B su 2.000 km consentiti;
  • diesel Euro 2: 600 km in Area B su 4.000 km consentiti;
  • diesel Euro 3: 1.500 km in Area B su 7.000 km consentiti;
  • diesel Euro 4: 1.800 km in Area B, 2.000 km in caso di veicoli commerciali.
  • diesel euro 5: 2.000 km. 

La procedura prevede la registrazione al servizio “Move-In” sul sito di Regione Lombardia, accedendo tramite Spid, CNS o CIE, nella quale verrà richiesto di selezionare l’opzione Area B per il Comune di Milano e anche la marca del dispositivo che si intende installare. Terminato il processo si riceverà un codice da inserire nel portale di richiesta dell’appuntamento con l’installatore, che dovrà essere effettuato entro 30 giorni dalla registrazione, e nel frattempo si potrà circolare esibendo all’interno del parabrezza l’adesivo stampabile ricevuto via email.

Continua la lettura con: Quanto COSTA il BIGLIETTO dell’ATM a Milano?

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteMORCOTE: il “VILLAGGIO più BELLO della Svizzera” è a un’ORA da Milano
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here