TORINO sfida MILANO: chi ha la CICLABILE più CORTA del MONDO?

Perché Milano non ci sta a perdere il primato

1

“A Torino la ciclabile più corta del mondo” pubblica l’Ansa rilanciata da numerose testate. Ma è proprio così? Perché Milano non ci sta a perdere il primato. 

TORINO sfida MILANO: chi ha la CICLABILE più CORTA del MONDO?

# A Torino la ciclabile di sette metri: “la più corta del mondo”. Ma è proprio così?

In Corso Umbria, a Torino. Una ciclabile perfetta, curata, una striscia rossa d’asfalto drenante, appena inaugurata. Solo che inizia e finisce nel nulla dopo appena sette metri. La dimensione perfetta per ospitare una singola bicicletta per due, massimo tre colpi di pedale.

Ci si chiede se sia davvero una ciclabile, come dimostrerebbe la segnaletica, oppure sia “un’installazione d’arte concettuale”. Ci potrebbe essere una spiegazione: potrebbe rientrare infatti in un progetto di riqualificazione per corso Umbria. Per cui potrebbe essere un primo tratto provvisorio di una futura ciclabile che le farebbe perdere un primato. 

Anche perché c’è chi già ne è convinto: Torino si vuole candidare al Guinness World Record per la pista ciclabile più breve possibile. Ma è davvero così? Perchè a insidiarle il primato c’è la sua storica concorrente. 

Qui il video: A Torino la ciclabile più corta del mondo

# La ciclabile più corta del mondo è a Milano: 5 metri e mezzo

Credits: Google Maps – Pista ciclabile Francesco Sforza

La verità è che Milano supera Torino anche in questo. Come segnalato da Olga Molinari su MilanoPost la corsia ciclabile più corta al mondo è a Milano. Il tratto in questione è quello dipinto sul lato destro di via Francesco Sforza, appena dopo l’incrocio con corso di Porta Vittoria: viene interrotto dopo 5 metri dalla fermata della linea 94. 

La corsia ciclabile è inserita nel percorso complessivo di 2,6 km della Cerchia dei Navigli, che prosegue, con qualche interruzione, su via Visconti di Modrone, via San Damiano, via Senato e quindi via Pontaccio fino all’incrocio con via Mercato e corso Garibaldi. Ma Milano ha altre due pretendenti. 

# Ciclabile nella parte est, oltre il tracciato ferroviario nei pressi di Lambrate: 12 metri

Google Maps – Ciclabile di via Saccardo

Nel quadrante est della città c’è un altra corsia ciclabile da annoverare tra le più corte della città e, forse, del mondo. Arrivando da via Bassini e passando sotto il sopraelevato ferroviario, nella svolta a destra si incrocia la ciclabile di Saccardo: si estende per 12 metri e dopo un attraversamento pedonale porta il ciclista direttamente contro le auto parcheggiate. 

# La ciclabile di Piazza Camillo de Meis, una delle piazze piccole di Milano: attorno a tre metri

Credits: Luca Ambrogio – Ciclabile via San Michele del Carso con via panizza e via Verga

Ma forse la corsia ciclabile che può puntare al record si trova nella zona tra Piazzale Baracca e Piazzale Aquileia che collega via San Michele del Carso con via panizza e via Verga. Per la precisione si trova in Piazza Camillo de Meis, forse una delle più piccole di Milano. La lunghezza del tratto compreso tra i due attraversamenti pedonali è poco oltre i 3 metri, anche se si arriva a 9 metri contando dal cartello di inizio a quello di fine ciclabile. Considerando che questa è strutturale, forse merita il titolo di più corta del mondo. In attesa dell’ufficialità del Guinness dei Primati. 

 

Continua la lettura con: La ciclabile tetris

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/

 

 


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteChi trova un COLLEGA trova un TESORO: 1.000 euro per gli AUTISTI che fanno i Talent Scout
Articolo successivo#41 – La storia sconosciuta delle due COLONNE di Piazza Oberdan

1 COMMENTO

  1. Che articolo cretino, la ciclabile a Torino fa parte di una riqualifica ben piu gurande.
    Tutte i giornalacci hanno schernito il primo pezzo di ciclabile senza scattare una foto piu panoramica.
    Vergogna!

La sezione commenti è chiusa.