🛑 M4 BLOCCATA: manca il nulla osta per la MINITRATTA

Ancora un impiccio per la M4: la consegna della minitratta di tre fermate rischia di slittare

Credits: primalamartesana.it - Metro M4

La linea M4 non è sicuramente nuova a ritardi storici e recenti. Già, causa Covid, la sua apertura completa, prevista nel luglio 2023, non avverrà prima del 2024.

E ora tocca alla consegna della sua minitratta di tre fermate da Forlanini a Linate. Inizialmente, era prevista per la fine di questo mese, ma potrebbe rischiare di slittare a data da destinarsi. Questa volta, qual è la ragione?


🛑 M4 BLOCCATA: manca il nulla osta per la MINITRATTA

# I lavori sono conclusi, ma un problema burocratico sta bloccando la consegna della minitratta della linea M4

Credits: wiikipedia.org

La consegna della 3 fermate della linea M4 rischia di slittare. In questo caso, il Covid non c’entra: il problema è totalmente burocratico.

Infatti, nell’organigramma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, manca qualcuno che possa firmare due nulla osta, uno che certifichi la sicurezza della linea dopo i collaudi e l’altro che autorizzi la conseguente entrata in servizio dei treni.

Un dilemma a cui si aggiunge anche l’incognita dei volumi di traffico dell’aeroporto di Linate, sicuramente minori a causa della pandemia. Anzi, così bassi che l’apertura della minitratta metropolitana potrebbe non avere alcuna convenienza.



# La minitratta sarà inaugurata per tempo? Anche da Palazzo Marino non è stata presa alcuna decisione

Credits: www.eurel.it

Il cronoprogramma del Comune prevedeva l’apertura della minitratta entro la fine di questo mese, ma entrambi i problemi riportati rendono difficile pensare alla sua inaugurazione nei tempi prestabiliti.

E anche da Palazzo Marino confermano che, ad ora, non è stata presta alcuna decisione a riguardo.

Ma come si è arrivati ad un nuovo possibile ritardo?

# I nulla osta possono essere firmati solo dal Presidente della Commissione Sicurezza, ma ad oggi non è ancora stato nominato

Credits: www.mit.gov.it

Partiamo dall’inizio: nel passaggio dal Governo Conte al Governo Draghi, è rimasta scoperta la carica di Presidente della Commissione Sicurezza, all’interno del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Solo questa persona avrebbe potuto firmare i due nulla osta, NOT e NOE, volti a certificare il buon esito dei collaudi e a permettere la partenza dei treni.

Però, il Presidente della Commissione Sicurezza non è ancora stato nominato e senza la firma del nulla osta tecnico e del nulla osta esecutivo non si può procedere.

Si pensava che questo stallo si potesse risolvere il 15 aprile, ma così non è stato. Infatti, la riunione per superare l’impasse non si è tenuta.

# Difficilmente i nulla osta saranno ottenuti in tempo

Credits: Luigi Costanzo Fb – Banchina metro 4 Linate

Quindi, cosa servirebbe per superare questo stallo? Sicuramente, convocare una riunione che nomini il Presidente della Commissione Sicurezza. Poi, è necessario che la Commissione si riunisca per firmare i due nulla osta. Due attività che potrebbero davvero richiedere pochi giorni di tempo, se solo venissero fatte.

Ad oggi, sembrerebbe difficile ottenere per tempo i due nulla osta necessari per consegnare la minitratta ai cittadini milanesi. Anche se, in realtà, i lavori sono già conclusi.

# L’apertura della minitratta è sostenibile in termini economici in un periodo come questo?

Credits: Urbanfile – M4 Linate – Forlanini Fs

Però, bisogna anche considerare quali fermate compongono la minitratta: quella dell’aeroporto di Linate, quella del quartiere Forlanini e “Forlanini Fs”, dove la nuova linea incontra il passante ferroviario.

È ovvio che su una tratta simile ci potrebbero essere elevati flussi di passeggeri se l’aeroporto e il passante ferroviario fossero frequentati da molte persone. Ma questo, nel momento storico che stiamo vivendo, non può succedere.

Quindi, la Giunta sta anche riflettendo sulla sostenibilità economica dell’inaugurazione della minitratta e della conseguente messa in funzione della stessa.

Come già riportato, ancora oggi non è stata presa alcuna decisione. E, in più, il rinvio ad autunno delle elezioni comunali non fa sorgere la “necessità politica del taglio del nastro”.

Fonte: www.ilgiorno.it

Continua la lettura con: M4 RALLENTA ancora: i tempi si allungano

ALESSIA LONATI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.