Il PRIMO OROLOGIO pubblico del MONDO si trova a MILANO

Lo sapevate che a Milano fu costruito il primo orologio pubblico del mondo? Ecco la sua storia e dove si trova ancora oggi. 

credit: milanodavedere.it

Lo sapevate che a Milano fu costruito il primo orologio pubblico del mondo? Ecco la sua storia e dove si trova ancora oggi.

Il PRIMO OROLOGIO pubblico del MONDO si trova a MILANO

# Un orologio trecentesco senza quadrante

credit: picclick.it

L’orologio pubblico più antico del mondo risale al 1300 ed è stato costruito per un motivo piuttosto banale: non si sapeva mai quale fosse l’ora esatta. Per sapere più precisamente che ora fosse, nel 1336 fu inventato un orologio senza quadrante che venne costruito sul campanile di una chiesa. Ai tempi l’evento fu talmente importante per gli abitanti che l’intera zona circostante fu chiamata “Contrada delle ore” , la via adiacente alla chiesa prese il nome di Via delle ore e anche se oggi il tempo lo calcoliamo con gli orologi, il campanile continua ad essere chiamato “Il Campanile delle ore”.


# Il meccanismo futuristico aveva una pecca

credit: milanodavedere.it

Il sistema prevedeva che le ore venissero “segnate” dai rintocchi delle campane, attivati da un meccanismo che per i tempi era davvero futuristico: la campana suonava un rintocco a partire dalla prima ora successiva al tramonto (considerata notte), mentre al tramonto successivo i rintocchi erano ventiquattro.

Per quanto il meccanismo potesse essere futuristico, aveva un piccolo difetto. Il momento di inizio del conteggio era il tramonto, ma il sole non tramonta sempre alla stessa ora. Tra l’orologio invernale e quello estivo dunque c’era una bella differenza, visto che in inverno il tramonto è intorno alle 17 e invece in estate il sole resta alto nel cielo fino a tarda sera.

# Dove si trova il Campanile delle ore?

credit: hotelwindsormilan.com

Ma dove decisero di installare questo innovativo orologio? Fu scelta la chiesa di S. Gottardo in Corte con il suo campanile, eretti lo stesso anno della creazione dell’orologio. Ancora oggi la torre campanaria spunta dagli edifici alla destra del Duomo e se si ha l’occasione di passare di lì, alzare per qualche secondo gli occhi e ammirare il campanile sarà come tornare indietro nel tempo.



I milanesi del ‘300 attendevano con ansia i rintocchi della campana per sapere che ore fossero ma anche, e forse soprattutto, per avere la certezza che la vita stesse continuando a scorrere come sempre, senza intoppi. 

Fonte: Milano Per Pochi

Leggi anche: La misteriosa chiesa dei SURFISTI nascosta dietro a un portone di via Montenapoleone

ROSITA GIULIANO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.