Il collasso del sistema è già in atto

La legge dei diminishing returns governa ogni tipo di produzione nel mondo fisico


Il nostro modello di sviluppo sta esaurendo la base di risorse a cui quello sviluppo era dovuto. 

Siamo passati negli ultimi 300 anni da forme di energia meno densa a forme di energia più densa. Siamo passati dal legno, al carbone, al gas e al petrolio.
C’è chi sostiene che la prima guerra mondiale sia stata la conseguenza dei diminishing returns, dei rendimenti decrescenti, nella produzione di carbone in Europa.

La legge dei diminishing returns governa ogni tipo di produzione nel mondo fisico.
Per qualsiasi fonte di energia si deve utilizzare una determinata quota di energia per ricavarla. Se ho un giacimento petrolio a 50 centimetri basta un colpo di zappa per ottenere questa energia, quindi il costo energetico per estrarla è irrisorio rispetto all’energia ottenuta. Di conseguenza l’energia netta che verrà messa a disposizione della crescita del resto del mondo sarà molto alta.
Ma se si aumenta il costo energetico per ottenere l’energia dovendo estrarla sempre più a fondo, ad esempio trovandola sul fondo dell’oceano, si arriva a un punto in cui non è più conveniente ottenere l’energia.

È sbagliata la domanda “quando finirà il petrolio”: la domanda corretta è quando si arriverà al punto di consumare un barile per estrarre un barile? Quello è il punto di rottura del sistema.

Nonostante che il sistema possa essere portato avanti in modo illusorio, ad esempio alimentandolo con l’indebitamento per produrre una cattiva allocazione di risorse e quindi energia che non è più conveniente, dal punto di vista reale il collasso del sistema procede inesorabile.

Continua la lettura con: Questo articolo non è da leggere

LA FENICE

NEW: Vuoi partecipare ai prossimi incontri della #fenice? Manda una mail a info@milanocittastato.it (oggetto: La Fenice: un nuovo incontro)

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/