I GIRI di VALZER della GIUNTA REGIONALE: DIFENDE i DIESEL a MILANO ma non li fa CIRCOLARE in LOMBARDIA

Nel giro di una settimana la giunta regionale delibera in modo esattamente opposto

0

Seguire la politica in Italia può fare l’effetto di un bicchierino di Spyritus, la potentissima vodka polacca con il 96% di gradazione alcolica. Praticamente come bere un bicchiere di Diesel. Che sia quello che stanno bevendo alcuni rappresentanti regionali?

I GIRI di VALZER della GIUNTA REGIONALE: DIFENDE i DIESEL a MILANO ma non li fa CIRCOLARE in LOMBARDIA

# A favore dei DIESEL: approvata la mozione della Lega in consiglio regionale per chiedere il ripristino delle 50 giornate di deroga per Area B

Credits Giovanni Citarda FB – Area B

Martedì 3 ottobre 2023. Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato la mozione, promossa dalla Lega, per richiedere al Comune di Milano il ripristino delle 50 giornate di deroga previste per i residenti che devono spostarsi ed entrare in città con veicoli ritenuti inquinanti. Domenica 1 ottobre sono entrati infatti in vigore i nuovi divieti di accesso ad Area B, che colpiscono i veicoli diesel Euro 4 e 5 e Euro 2 a benzina e per i quali bonus ingressi sono passati da 50 a 25 (5 per i non residenti). Il capogruppo Lega in Regione ha dichiarato che si tratta “di una battaglia che portiamo avanti da quando Area B è stata istituita. Siamo sempre stati contrari, ritenendo questo strumento della giunta Sala inutile dal punto di vista ambientale e utile solo per fare cassa, colpendo lavoratori e persone che vengono a Milano per lavorare e portare lavoro“.

Christian Garavaglia, presidente del gruppo Fratelli d’Italia in Regione, ha invece detto che “siamo favorevoli alla mozione proposta in merito alle critiche su Area B perché si cerca di mettere argine alle storture introdotte dal Comune di Milano” perché con i nuovi divieti, “di fatto, il Sindaco Sala implementa ancor di più le limitazioni della libertà“.

Un atto politico che mira a evidenziare come le scelte del Sindaco Sala siano ideologiche e socialmente inique. Una mozione con cui la giunta della Lombardia sconfessa però di pochi giorni… se stessa.

# Contro i DIESEL: la giunta regionale delibera STOP agli EURO 4 in tutte le città della REGIONE per tutto l’anno

Credits lombardianotizie IG – Palazzo Lombardia

Lunedì 25 settembre 2023. Bisogna tornare indietro di appena una settimana per trovare una decisione opposta. La giunta regionale ha deliberato che a partire dall’1 ottobre oltre ai veicoli benzina Euro 0-1 e i diesel Euro 0-1-2-3 che non possono più circolare in 209 comuni di Fascia 1 e 361 comuni di Fascia 2 durante tutto l’anno dal lunedì al venerdì dalle 07.30 alle 19.30, viene esteso il divieto di circolazione a tutto l’anno, quindi non più solo nei mesi invernali, anche ai veicoli equipaggiati con motore diesel Euro 4 pur se dotati di FAP. Una misura, quest’ultima, che va in direzione opposta rispetto alla richiesta formulata nella mozione dato che tra i comuni off limits ci sono anche quelli di Fascia 1 dove è inserita Milano, insieme a quelli di Fascia 2 con almeno 30.000 abitanti.

La domanda che ci si fa è: i nostri rappresentanti politici il Diesel preferiscono berselo?

Fonte: Agenzia Nova

Continua la lettura con: Il D-DAY dei TRASPORTI: l’INFOGRAFICA ESPLICATIVA sui nuovi DIVIETI a MILANO e in LOMBARDIA

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteMilano, GOTHAM CITY REALE o solo PERCEPITA?
Articolo successivo#73 – Il MISTERO IRRISOLTO della FONTANA di Piazza Grandi
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.