Le ALTRE DUE TORRI di CityLife

torri di citylife

City Life District è uno dei quartieri più frequentati e amati di Milano, proprio per essere tra quelli più all’avanguardia. È infatti caratterizzato da edifici che disegnano il nuovo skyline milanese e dalla presenza del parco circostante che vanta piste ciclabili, aree pedonali e spazi verdi.

Lo shopping district urbano più grande d’Italia

Cuore pulsante del quartiere è il nuovo centro commerciale realizzato ai piedi della Torre Hadid, dotato di cento negozi, una food court, un cinema, oltre a diverse dedicate aree dedicate allo studio e al relax.

Facilmente raggiungibile con la metropolitana lilla, l’emergente rione durante il weekend è gremito di turisti e milanesi che vogliono prendersi una pausa dalla frenesia, in una delle zone più in della città

Gli sviluppi futuri dell’area

Con l’intenzione di proiettarlo sempre più verso il futuro, son già previsti diversi interventi, tra i quali la realizzazione di una zona pedonale ancora più ampia, grazie a un progetto di viabilità carrabile interamente sotterranea.

Il disegno iniziale del 2004 prevedeva costruzioni per 292mila metri quadrati nell’area che ospitava la vecchia Fiera di Milano, ma venne ridimensionato nel 2008, con la previsione di opere architettoniche per 220mila metri quadri, comprensivi di tre torri e una serie di edifici da dividere tra residenze e uffici.

Oggi troviamo le Tre Torri che danno un secondo nome al distretto, nonché la denominazione alla fermata della metropolitana.

La torre Isozaki occupa il secondo posto tra i grattacieli più alti della nostra penisola e ospita il quartier generale italiano della compagnia assicurativa Allianz.

Soprannominata lo Storto per via del suo andamento tortile, la Torre Hadid è sede degli uffici milanesi delle Assicurazioni Generali, mentre, con il nickname il Curvo, la torre Libeskind, sarà sede della multinazionale PwC non appena sarà completata.

Due nuove torri in progetto

Una volta conclusa la realizzazione del progetto, rimarrebbero ancora delle aree edificabili che sono quelle inserite nel progetto preliminare del 2004: attualmente sono occupate dai campi da tennis e dagli hangar utilizzati come cantieri per i lavori in corso.

Da qui l’idea di realizzare due nuovi grattacieli: si tratta di due torri adibite esclusivamente a uffici, che, stante l’accresciuto prestigio internazionale acquisito da Milano, non faticherebbero a trovare locatari.

Stando ai rumors di mercato, le nuove torri sarebbero realizzate proprio ai confini di CityLife, a creare un legame ancora più forte con i quartieri circostanti, che da questo progetto di riqualificazione e sviluppo stanno ottenendo benefici sulle valutazioni immobiliari.

E il risultato non potrebbe che portare un tornaconto alla stessa Generali, divenuta dominus assoluta del progetto.

 

ALESSIA TARABINI

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Come In Un Bosco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here