Cosa c’è di bello a CINISELLO? 10 motivi per apprezzare la seconda città più grande dell’hinterland milanese

Un luogo poco considerato dai milanesi, giudicato un sobborgo dormitorio, con sufficienza come se non avesse nulla di interessante. Invece non è così

piazza gramsci
piazza gramsci

1928: i paesi di Cinisello e di Balsamo si uniscono in un Comune solo e ancora oggi costituiscono i due principali quartieri della città. Una città, sì, perchè dal 1972 ha smesso ufficialmente di essere un paese e i suoi 76.464 abitanti inseriscono Cinisello Balsamo al nono posto tra le città della Lombardia e al 75esimo tra le più popolate d’Italia.

Un luogo poco considerato dai milanesi, giudicato un sobborgo dormitorio, con sufficienza come se non avesse nulla di interessante. Invece non è così: Cinisello può costituire una meta suggestiva per chi volesse fare una gita dalla città. A proposito: sapete come si chiamano gli abitanti di Cinisello Balsamo? La risposta in fondo all’articolo.

Cosa c’è di bello a CINISELLO? 10 motivi per apprezzare la seconda città più grande dell’hinterland milanese

#1 Il Parco Nord

Cinisello si affaccia sul parco più grande di Milano. Anzi, per vicinanza si può dire che il Parco Nord appartenga più a Cinisello che a Milano. Anche se ha l’allure di paesotto industriale, in realtà Cinisello è una città incredibilmente verde, come si può vedere nel prossimo punto.

#2 Il Grugnotorto Villoresi

A sud il Parco Nord, a nord il magnifico Grugnotorto Villoresi, 1900 ettari di parco e di boschi. 25 kmq di verde per una città di 12 non è niente male. Un verde che sta venendo curato e valorizzato ed è percorso da splendide ciclabili.

#3 Le ciclabili

La ciclabile del grugnotorto, la ciclopedonale per Monza che si spinge in Brianza per circa 75 chilometri ininterrotti. Tra l’altro in via Garibaldi c’è Enzo, forse “il miglior riparatore di bici del nord milano”. In totale a Cinisello ci sono 21 ciclabili o ciclopedonali differenti. Altro esempio della cultura verde e di collegamento della città.

#4 Le connessioni

Vicina alla M5 che percorrerà Cinisello fino a spingersi a Monza, sulla tangenziale, collegata a Milano dall’arteria di Fulvio Testi: da Cinisello in un attimo si è a Milano e in un battibaleno si è nel cuore della Brianza o in autostrada per Venezia o per Torino. Cinisello è in connessione, in treno, metro, tram o auto, con case che non costano un occhio. E non è solo una città di passaggio.

#5 Il Pertini

Dal 2012 ha aperto nell’ex scuola Cadorna di piazza Confalonieri, il Centro Culturale il Pertini. Oltre alla splendida biblioteca cittadina, ospita mostre, laboratori e incontri, oltre a un caffé letterario.

#6 Villa Ghirlanda Silva

Dopo una lunga contrattazione con la famiglia Cippelletti, proprietaria dell’immobile dal 1926, nel 1974 il Comune potè mettere le mani sulla storica Villa Ghirlanda Silva che è stata trasformata in centro culturale civico, acquisita insieme al suo parco che venne reso pubblico. D’estate diventa un punto di riferimento in città con il suo cinema all’aperto. A Cinisello ci sono diverse ville storiche: degna di nota ad esempio è la Villa Di Breme Gualdoni Forno.

#7 Il PAX

Il Cinema Teatro PAX, facente capo alla parrocchia di Sant’Ambrogio, offre una buona programmazione cinematografica e delle interessanti rassegne teatrali.

#8 Il museo della fotografia

Il Mufoco, Museo di Fotografia Contemporanea, nell’ala sud di Villa Ghirlanda, conta quasi 2.000.000 di immagini, divise in 28 fondi fotografici.

#9 La città dello sport

Cinisello dispone di impianti sportivi di primo livello.
Un palazzetto dello sport, il Salvador Allende, tre campi sportivi, tra cui lo stadio Gaetano Scirea che qui iniziò la sua carriera. tre piscine e diverse altre strutture sportive minori.

#10 Piazza Gramsci

La piazza principale di Cinisello, sulla quale s’affaccia la Chiesa di Sant’Ambrogio. Caratterizzata originariamente da un elegante ovale centrale contornato da alberi, era conosciuta come la Perla, definizione datale dagli aviatori, per la quale era di riferimento per gli atterraggi all’aeroporto di Bresso. Aveva una conformazione molto particolare, unica nel milanese finché nel 1971 venne stravolta con un radicale rifacimento: all’ovale si sostituì un anfiteatro in cemento circondato da giardini. Nel 1999 il Comune decise di rifare un’altra volta la piazza che fu così interessata da nuovi lavori di rifacimento che la portarono ad acquisire l’aspetto odierno. 

Ps. Come si chiamano gli abitanti di Cinisello?

Gli abitanti di Cinisello Balsamo si chiamano cinisellesi o balsamesi

Grazie a chi ci ha inviato i suoi suggerimenti al post su “cosa c’è di Bello a Cinisello?”

MILANO CITTA’ STATO

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A [email protected] (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


4 COMMENTI

  1. Mancherebbe una menzione alla Civica Scuola di Musica Salvatore Licitra che conta circa 500 allievi sia provenienti dal territorio che extraterritoriali. Sempre all’interno di Villa Ghirlanda Silva

  2. Manca Villa Casati, i murales in Crocetta e quelli in sant’Eusebio, la chiesetta di S.Eusebio, il Santuario di Balsamo, il campo scirea, Piazza Costa con la statua dei due Gelsi… E molto altro.

  3. L’unica cosa degna di nota a Cinisello è la Chiesa romanica di Sant’Eusebio, vero centro della città dove c’è il cardo e il decumano.

    Anche la chiesa di San Martino ha la sua storia “più recente”

Comments are closed.