AUTO e TAXI VOLANTI in servizio già nel 2025: ecco dove

Vediamo dove potrebbero partire i primi voli

Credits Embraer - Taxi volanti

La corsa per mettere in servizio auto e taxi volanti è partita in tutto il mondo. Nei prossimi anni la mobilità aerea urbana rivoluzionerà il modo di spostarsi nelle città. Vediamo dove potrebbero partire i primi voli.

AUTO e TAXI VOLANTI in servizio già nel 2025: ecco dove

# La stima del fatturato globale della “Urban Air Mobility” per il 2040 è di oltre 1,4 trilioni di dollari

 Embraer – Taxi volanti

La mobilità aerea urbana arriverà prima di quanto si possa immaginare. Gli scenari immaginati da “Blade Runner” e “Ritorno al futuro” sono distanti solo qualche anno. La stima del fatturato globale del settore di auto e taxi volanti per il 2040 è di oltre 1,4 trilioni di dollari. In Italia i primi voli potrebbero partire entro la fine dell’anno delle Olimpiadi Invernali che si terranno nel 2026, ma c’è chi è in vantaggio sui tempi e si prepara a dominare il mercato.


Leggi anche: I TAXI VOLANTI in arrivo a Milano: da Malpensa alla Stazione Centrale in 15 minuti

# In Corea del Sud è stato avviato un ambizioso programma per fare volare quanto prima auto e taxi

Aeromobili elettrici

Il governo della Corea del Sud ha lanciato il K-UAM Grand Challenge, un programma pensato per selezionare un operatore che lavorerà nei prossimi anni sui test dimostrativi della “Urban Air Mobility” verificando la validità dell’infrastruttura di telecomunicazioni per le operazioni di volo nei cieli delle città. Ci sono già tre colossi industriali, SK Telecom, Hyundai Motor Group e Kakao Mobility, pronti a gestire il servizio di auto e taxi volanti e che hanno infatti comunicato di partecipare a questo progetto.

# Il primo servizio operativo dal 2024, i voli in vendita dal 2025

Hyunday Motor Group – Taxi volanti

Tra le tre aziende in gara SKT sembra essere in vantaggio sulle altre sfruttando la sua esperienza nella gestione delle comunicazioni 4G e 5G e forte della collaborazione con un pioniere del mercato, il produttore di aviazione statunitense Joby Aviation. SKT ha anche già dichiarato che porterebbe in Corea l‘aereo S4 di Joby, capace di ospitare quattro passeggeri e volare fino a 240 chilometri con una singola carica.    



Hyundai punta invece sulla capacità produttiva dei veicoli e ha annunciato che investirà 5 miliardi di dollari per partnership con aziende statunitensi nei settori della robotica, “Urban Air Mobility”, guida autonoma e intelligenza artificiale.

Kakao Mobility ha una consolidata expertise sulla piattaforme di dati e servizi di prenotazione e gestione taxi.

Alla conclusione della selezione l’operatore commerciale individuato dal governo coreano dovrebbe gestire il servizio nelle aree urbane già nel 2024, per poi commercializzarlo nel 2025.

Leggi anche: A LINATE ci sarà il primo VERTIPORTO: nel 2026 i primi voli in AEROTAXI

Continua la lettura con: A Napoli i PRIMI TAXI guidati da ROBOT e AUTOBUS SENZA AUTISTA

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteDORMIRE in BOLLE SOSPESE a 10 metri di altezza
Articolo successivoL’ACCENTO ITALIANO più amato dai MILANESI
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.