🛑 Arrivano a Milano le PENSILINE INTELLIGENTI per movimentare l’attesa dei mezzi pubblici

Aspettare bus e tram non sarà più una perdita di tempo

Credits: www.igpdecaux.it

L’attesa dei mezzi pubblici sarà sempre più confortata da coperture, le famose pensiline, che si aggiungeranno alle molte già esistenti.

Arrivano a Milano le PENSILINE INTELLIGENTI per movimentare l’attesa dei mezzi pubblici

Ma la vera novità sta nel fatto che alcune di queste strutture, grazie all’energia solare ricavata da appositi pannelli installati sul tetto, avranno i display sui quali sarà possibile leggere le informazioni riguardanti i tempi di attesa e, il tutto, con zero impatto ambientale. Lo schermo a LED, così alimentato, fornirà continue informazioni agli utenti che potranno godere del servizio.


# 40 nuove pensiline intelligenti: dove saranno?

Credits: leggo.it
pensilina intelligente

Per aiutare a individuare le fermate più adatte a ricevere questo tipo di servizio, l’assessore Granelli ha chiesto la collaborazione dei vari municipi che, forti della loro esperienza sul territorio, dovranno indicare i punti più consoni. La pensilina alla quale si fa riferimento è quella più nota situata al quartiere Valsesia, vicino al Parco delle Cave. Sotto agli alberi, situati tra Via Gozzoli e via Bagarotti, si può tranquillamente osservare la struttura coperta con seduta per chi attende e un display luminoso che lascia scorrere continue informazioni.

Viale Forlanini, via Ripamonti, Piazza Firenze e piazzale Baracca sono alcuni siti già designati a ricevere le pensiline intelligenti. Con le 40 che verranno sistemate, arriveremo a 100 nel solo Comune di Milano, con grande soddisfazione da parte delle autorità che ricordano il piano in via di svolgimento che prevede di soddisfare parte della richiesta di energia elettrica con pannelli fotovoltaici.

# Una collaborazione tra Milano e IGPDecaux

Credits: brand-news.it
pensilina intelligente

I due depositi di San Donato e Precotto saranno dotati di pannelli atti a produrre: circa 420 kW per il primo, mentre per Precotto l’impianto a pieno regime dovrebbe produrre 1252 kW. Tornando alle pensiline, il Comune si avvarrà della collaborazione della concessionaria IGPDecaux, che garantirà la manutenzione delle strutture utilizzate dalla società di casa madre francese come media, grazie ai grossi schermi laterali nei quali si succedono numerosi spot pubblicitari. Un binomio di interessi nel quale il risvolto sociale ha un grande impatto oltre che una notevole utilità a favore dei tanti utenti dei mezzi pubblici milanesi.



Continua la lettura con: I POSTER pubblicitari da INDOSSARE quando PIOVE: arriveranno anche a Milano?

ROBERTO BINAGHI

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteNel DESERTO è comparso un LAGO ROSA che sembra fatto di caramelle
Articolo successivoAboliamo il PEDAGGIO per rilanciare il TURISMO
Roberto Binaghi
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.