🛑 ALLARME: molte STAZIONI in Lombardia fanno PAURA

Come è possibile che la pandemia abbia portato ad un maggior degrado nelle stazioni?

Credits: milanofree.it Stazioni semi vuote

A chi piacerebbe trovarsi in stazione da solo? Probabilmente a questa domanda non ci sarebbe nessuna risposta positiva, perché le stazioni di per sé fanno paura. Un silenzio assordante in una stazione poco accogliente, testa china sul telefono aspettando il treno e nella speranza che arrivi qualche faccia amichevole. Una situazione in cui ci si è trovati tutti. Se quindi già di per sé trovarsi in una stazione da solo è poco piacevole, la pandemia ha peggiorato anche questo.

🛑ALLARME: molte STAZIONI in Lombardia fanno PAURA

# Meno corse e molti preferiscono la macchina

Credits: wikipedia.it
Stazione di Segrate

Il Covid ha portato molte persone a preferire i mezzi privati a quelli pubblici. Si cerca sempre un’alternativa al treno, metro, pullman e tram e, al limite, i mezzi pubblici sono l’ultima spiaggia. D’altronde il problema di una possibilità di contagio in un mezzo pubblico è evidente e, seppure molti optano per la macchina, treni e metro rimangono sempre pieni.


Il trasporto ferroviario ha quindi registrato un calo vertiginoso del numero dei passeggeri, portando le aziende a ridurre le corse, soprattutto nei giorni festivi e nelle fasce orarie serali, creando un problema gigantesco. Meno treni significa più persone su uno, ma anche, dato che ci sono meno corse e molti preferiscono la macchina, stazioni più vuote.

# Degrado

Credits: milanofree.it
Stazioni semi vuote

Degrado, non c’è modo migliore per descrivere le stazioni in Lombardia. Se più vuote, le stazioni diventano luoghi insidiosi e sconsigliabili e soprattutto aumentano i fenomeni di delinquenza, accattonaggio e spaccio. Se ci si riferisce specificatamente alla Lombardia, il Sindacato della Or.sa sottolinea che nel giro di poco meno di due mesi, dall’8 marzo al 28 aprile, sono stati segnalati 10 casi di delinquenza tra aggressioni, incendi e atti vandalici. Si sottolinea che sono episodi che hanno causato ritardi ai treni o allarme, se ne potrebbero quindi contare molti di più.

# Serve più sicurezza

Credits: milanotoday.it
Stazione Forlanini

Serve più sicurezza e la segreteria Or.s.a Ferrovie Lombardia denuncia la politica di desertificazione delle stazioni ferroviarie messa in atto dalle aziende proprietarie, il tutto peggiorato dalle restrizioni in atto per la pandemia che portano meno persone in giro e meno viaggiatori che usano i mezzi pubblici. Il problema è se questo degrado nelle stazioni si tramuta in una mancata sicurezza pubblica. Le stazioni hanno sempre fatto un po’ paura, se vuote, ma la pandemia potrebbe favorire il riempirle con persone poco rispettose della legge.



Fonti: milanofree.it

Continua la lettura con: Le STAZIONI ABBANDONATE o TRASFORMATE di Milano

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

 
 

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.