10+1 COSE che i TORINESI invidiano di MILANO

Ci sono alcune cose che i torinesi apprezzano di Milano ma odiano ammetterlo

Credits: @malaga_yegan IG

I chilometri che dividono Milano e Torino superano di poco i 100 ma tra la Metropoli lombarda e la città sabauda la distanza che le separa è infinitamente più profonda. Ci sono alcune cose che i torinesi apprezzano di Milano ma odiano ammetterlo. A quel punto l’apprezzamento si può trasformare in invidia.  

10+1 COSE che i TORINESI invidiano di MILANO

# La fama INTERNAZIONALE


Milano è famosa nel mondo al pari di New York, Parigi, Londra e Tokyo. Torino è conosciuta soprattutto in Francia. 

# La rete METROPOLITANA

La rete metropolitana milanese si estende per tantissimi km su 5 linee, presto verrà inaugurata la M4 e diversi prolungamenti delle linee già esistenti sono già stati pianificati. A Torino ne esiste una sola che fa poche stazioni. Non è un mistero che questa sproporzione faccia soffrire quella che era un’avanguardia italiana nei mezzi di trasporto. 



 # La sua STORIA INTERNAZIONALE

Milano nel secondo secolo D.C, da importante agglomerato celtico, era già diventata capitale dell’impero romano mentre Torino era un accampamento militare. Nel 313 l’imperatore Costantino promulgò da Milano uno degli editti più importanti della storia. Nel 400, Milano ospitava una corte sfarzosissima che attirava artisti e da tutta Europa uno fra i tanti, Leonardo Da Vinci, mentre Torino restava ancora una provincia marginale. Nel 1800 Napoleone scelse Milano per farsi incoronare imperatore e Manzoni scriveva i “Promessi Sposi”. Sebbene Torino ebbe poi un ruolo di primo piano durante il processo di “unificazione”, tale centralità fu breve e fragile.

# Il suo PATRIMONIO ARTISTICO

Quando si pensa a Milano si pensa al Duomo, una delle più grandi e belle cattedrali del mondo. Al Castello Sforzesco simbolo di forza e potenza. Si pensa al Cenacolo, il più importante affresco esistente. Si pensa ai vari stili che si sono succeduti. Nonostante bombardamenti e sventramenti, Milano conserva un patrimonio enorme. Quando si pensa a Torino vengono in mente la Mole, un reperto ambiguo e lo stupendo museo egizio che di torinese però ha piuttosto poco.

# La sua CENTRALITÀ economica e capacità di TRASFORMAZIONE

Mentre l’economia Torinese resta indissolubilmente legata all’annaspante industria automobilistica nel tentativo di ridefinirsi, a Milano l’economia si differenzia e sviluppa in tantissimi settori. Finanza, turismo, moda, eventi, industria, ricerca informazione, edilizia, fiere e gradi eventi. Milano è sempre in grado di attirare capitali italiani ed esteri, una vitalità che molti vorrebbero avesse anche la città piemontese. 

# È una capitale europea del CALCIO

fifa club world cup
San Siro Curva Milan

Milano è l’unica città europea ad avere due squadre vincitrici della coppa dei Campioni, oltre ad essere sempre competitive ai massimi livelli. La Juventus e, in passato, il Torino, hanno fatto incetta di scudetti ma in Europa hanno rimediato solo briciole. 

# Le CONNESSIONI 

credits: frecciarossaig IG

Milano è uno degli snodi ferroviari italiani principali e sicuramente il principale per quanto riguarda le tratte dell’alta velocità esistenti e in costruzione. Su Milano gravitano tre aeroporti, non certo paragonabili a quelli di Francoforte e Zurigo ma che offrono pur sempre una buona accessibilità aerea.

# I CONCERTI e i GRANDI EVENTI

credits: varese news

Le grandi star internazionali se devono scegliere una sola località dove esibirsi, scelgono Milano.

# Il suo SKYLINE

Milano viaggia ad una velocità doppia rispetto a quella torinese, in 20 anni si sono realizzate innumerevoli costruzioni che ne hanno completamente ridefinito lo skyline, da City Life a Garibaldi Repubblica in attesa che siano completate la torre A2A, il distretto tecnologico MIND che siano avviati i lavori per il recupero degli ex scali ferroviari i che sia definito il progetto del nuovo stadio, oltre ad una infinità di altre opere. A Torino a parte la torre Intesa San Paolo e il Lingotto, ben poche innovazioni architettonico-urbanistiche sono previste.

# Il suo FERMENTO di idee politiche e cuturali

Credits attualita_e_politica IG – Salvini

A Milano sono nati e nascono tutti i movimenti che condizionano la politica italiana. Dal socialismo riformista al fascismo, dal leghismo al berlusconismo, perfino la bozza iniziale della Democrazia Cristiana… Forse più ombre che luci però hanno fatto tutte la storia d’Italia. E anche a livello culturale a Milano è nato quello più importante del novecento: il futurismo. 

# Milano INDOMABILE

Conquistata, bombardata, sventrata, Milano risorge sempre. Città mai servile, pronta a manifestare il suo malcontento a differenza di Torino, ossequiosa o deferente persino verso una imbarazzante casata.

Cosa potrebbero invidiare i Milanesi a Torino invece? Sicuramente il cioccolato e grissini! Fenomenali.

Continua a leggere con: Per tre anni Milano è stata sotto TORINO: cosa è successo e che cosa i Savoia hanno lasciato a Milano

ANDREA URBANO

Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here