10 PAROLE inglesi ITALIANIZZATE dai ragazzi #NOBOOMER

Sei un boomer? Forse avrai sentito almeno una di queste parole. Ma occhio a non laggare

credits: washingtonpost.com

Il mondo videogiochi, in particolare, sta introducendo nelle nostre vite nuovi termini che, anche se di origine inglese, vengono storpiati al punto da renderli “Italianish”. I ragazzi di oggi utilizzano sempre più questi termini anche al di fuori del gioco, rendendo queste parole quasi di uso comune.

10 PAROLE inglesi ITALIANIZZATE dai ragazzi #NOBOOMER

#1 GG

Acronimo inglese di “Good Games”, è un modo per complimentarsi con un altro giocatore o per dire a qualcuno che ha fatto qualcosa di positivo. La traduzione in italiano, seppur non letterale, può essere “bella mossa”. Se qualcuno dovesse rivolversi a voi dicendo “gg” non preoccupatevi, non vi hanno scambiato per un signore di nome Gigi bensì si stanno solo complimentando.


#2 Snitch

Chi nella vita non ha mai avuto a che fare con uno snitch? Forse lo sei stato anche tu almeno una volta. Lo snitch, parola utilizzata sempre più sui social network, serve a indicare una persona che fa la spia, che ti ha tradito o generalmente il cosiddetto “Infame”. C’è chi su questa parola ha costruito la propria fame sui social network e chi invece si discolpa per tale attribuzione.

#3 Killare

Il termine Killare deriva dall’inglese “to kill” ovvero uccidere. Utilizzato principalmente nei giochi di guerra per indicare l’uccisione di un nemico nel gioco, ha anche varie forme come killo e killa. Nonostante questo termine stia prendendo sempre più piede, ci auguriamo di non sentire al telegiornale “è stato killato”.

#4 Boomer

Boomer sono tutti coloro nati tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e la metà degli anni ’60 quindi tutti coloro che hanno beneficiato del periodo di “boom” economico e culturale. I giovani spesso utilizzano l’espressione “ok boomber” per ironizzare sullo scontro generazionale.



#5 Spoilerare

Vi è mai capitato che qualcuno vi dicesse la fine di una serie tv o di un film sapendo che l’avresti visto da li a breve? Ecco, hai avuto a che fare con uno spoilerone, ovvero colui che si fa sfuggire, un po’ per sbadatezza e un po’ appositamente l’epilogo di un qualcosa. Per favore #nospoiler

#6 Bro 

Il termine Bro è uno dei più utilizzati tra i ragazzi e non solo. L’abbreviazione di “Brother”, ovvero “Fratello”, è spesso utilizzata quando due persone si incontrano. Solitamente viene anteceduta da “Bella”, che ha sostituito il classico ciao.

#7 Friendzonare

Premetto che stiamo per toccare un tasto doloso. A tutti nella vita è capitato di provarci con una ragazza o un ragazzo e, sul più bello, ti senti dire “ti vedo solo come un amico”. Ecco, BOOM FRIENDZONE! Questo termine viene utilizzato per indicare quella situazione in cui, dopo esserti fatto avanti con la ragazza che ti piace, ti ritrovi ad essere rifiutato in modo gentile ma allo stesso tempo imbarazzante. La traduzione del termine è “zona di amicizia” e leggenda narra che molti faticano ad uscire.

#8 Raidare

Anche questa parola è tratta dai videogiochi di guerra ma viene utilizzata anche in campo militare. Si intende un’azione a sorpresa che solitamente avviene con un numero di mezzi abbastanza ridotto. A differenza del più noto “blitz” è un attacco mirato ma con un rientro programmato alla base. Sul social network Twitch serve per inviare la propria utenza attiva su un altro canale.

#9 Buggato

Il termine utilizzato in informatica, indica l’errore di funzionamento di un sistema o di un programma. Vi è mai capitato di incepparvi in una frase? In quel caso ti sei buggato, ovvero non sei arrivato subito al risultato ma c’è stato un intoppo. Con un mondo sempre più tecnologico ci auguriamo di sentir parlare il meno possibile di questo termine ma che venga soltanto utilizzato come presa in giro ironica.

#10 Laggare

Altro termine informatico, serve per indicare un ritardo nella ricezione di un messaggio. Anche se l’origine della parola serviva per indicare il ritardo tra ciò che si vede a video e quello che sta effettivamente accadendo nel gioco, oggi viene utilizzato per coloro che magari un po’ sovrappensiero, non capiscono immediatamente una domanda o un discorso. Ci arrivi dopo ma ci arrivi.

Continua la lettura con Le 10 PAROLE che fanno più RIDERE del milanese

MARCO ABATE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here