Fermata del giorno: 10 cose interessanti da fare e vedere intorno alla stazione di MONUMENTALE

Oggi facciamo un giro nei dintorni di una fermata della M5 nel cuore della città

ph. Mitomorrow.it

Milano. Una delle poche metropoli europee ad avere un grande cimitero nel cuore della città. Ma a Milano non si tratta di un normale cimitero ma di un vero e proprio museo a cielo aperto che celebra i milanesi del passato. Ma attorno alla stazione Monumentale della M5 non c’è solo il cimitero…

Fermata del giorno: 10 cose interessanti da fare e vedere intorno alla stazione di MONUMENTALE

# Murale Fraintesa – “L’unico viaggio impossibile è quello che decidi di non iniziare”

ph. Mitomorrow.it

In Piazzale Cimitero Monumentale 8 nel 2021 è stato inaugurato un murales dedicato ad una conosciuta travel bloggler, Francesca Barbieri – in arte Fraintesa – scomparsa per un tumore al seno. Che si conosca bene la sua Storia o no, passare davanti questo murales fa commuovere e riflettere chiunque.

# Ceresio 7, la terrazza con piscina panoramica

credits: www.ceresio7.com

Ceresio 7 è una terrazza panoramica che prende il nome dalla via e dal numero civico in cui è posto. Cocktail e piatti di cucina italiana contemporanea sono serviti a pochissimi centimetri da piscine a sfioro e davanti ad una bellissima vista sulla città.

# Piazza Compasso d’Oro, Premio internazionale di design

Si tratta di una piazza verde ad uso pubblico tra via Ceresio e piazzale Cimitero Monumentale, costruita in occasione della realizzazione della nuova sede dell’Associazione per il disegno industriale (ADI), situata nel palazzo in stile liberty che si affaccia sulla piazza. Fontane e alberi ancora in crescita sono protagonisti.

# ADI Design Museum

Si trova nel sopranominato edificio in stile liberty risalente agni anni 30 e utilizzato, ai tempi, sia come impianto di distribuzione di energia elettrica sia come deposito di tram a cavallo (da qui il nome dell’edificio “Tram a Cavallo”).

“ADI Design Museum nasce attorno all’intero repertorio di progetti appartenenti alla Collezione storica del premio Compasso d’Oro, premio nato nel 1954 da un’idea di Gio Ponti per valorizzare la qualità del design made in Italy, è oggi il più antico e istituzionale riconoscimento del settore a livello mondiale”

# Hanoi, il ristorante vietnamita

https://www.thefork.it

In Piazzale Antonio Baiamonti n. 5 si trova questo ristorante vietnamita, dove poter conoscere e gustare la cucina tradizionale di questo paese. Il ristorante è molto semplice ma caratteristico.

# Sbunda, i panini di Calabria

Credits FB @Sbunda

In Piazza Antonio Baiamonti1 si trova questa paninoteca che prepara dei panini alla calabrese: ingredienti come cipolla rossa, ‘nduja, soppressata, capicollo e butirro sono protagonisti in questo fast food calabrese.

# Bulk Mixology Food Bar

https://flawless.life

Il Bulk si trova in via Fioravanti 4 ed è il luogo ideale dove godersi un brunch, un pranzo e un aperitivo a base di “Gian Tonic” e altri cocktail d’autore. Elegante ma informale e cozy, il Bulk si trova all’interno dell’Hotel Viu, ma è completamente indipendente.

# Il Cimitero e la tomba di Manzoni

https://monumentale.comune.milano.it/

Forse un po’ scontato ma se ci si trova in questa zona non si può non visitare il Cimitero Monumentale e in particolare la tomba di Alessandro Manzoni, uno dei milanesi più famosi. L’intero cimitero è una vera a propria città piena di dettagli artistici che rapiscono lo sguardo.

# The Wall of Kindness – «Se non ne hai bisogno, lascialo. Se ne hai bisogno, prendilo»

https://milano.repubblica.it/

Questo fenomeno di carità per i senzatetto che prese il via in Iran nell’inverno a cavallo tra il 2015 e il 2016 è arrivato anche a Milano da qualche anno. Si tratta letteralmente di un muro presso cui vengono appesi e lasciati indumenti da coloro che non ne hanno più bisogno, cosicché coloro che ne hanno necessità ne possano usufruire. Il muro si trova in via Luigi Nono 7.

# Statua e fontana San Antonio da Padova

https://www.facebook.com/MILANO.sparita.e.da.ricordare

All’esterno del Santuario di Sant’Antonio di Padova, collocato tra via Carlo Farini e via Piero Maroncelli si trova questa fontana con statua annessa di San Antonio da Padova. La fontana è stata anche teatro di un fatto di cronaca: Franco Verga, deputato della Democrazia Cristiana, venne trovato senza vita il 28 agosto 1975 adagiato nella fontana di fronte alla Basilica di Sant’Antonio, apparentemente annegato in circa 30 cm d’acqua.

Continua la lettura con: Le altre fermate del giorno

ALICE COLAPIETRA

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/