I PIATTI italiani più amati dai milanesi

cucina italiana

Siamo milanesi, ma non siamo solo polpette e risotto. Abbiamo una mente e un palato aperti ai sapori della penisola, insomma, a modo nostro, siamo “Fratelli d’Italia”.

 

#1 LA PIZZA

La pizza sembra essere il simbolo della convivialità, ma in realtà crea più tensioni lei del derby del cuore Milan–Inter. Alta, bassa, col cornicione ripieno, al trancio, forno a legna o elettrico. La Margherita è dei puristi, quelli che approdano sempre in questo porto sicuro fatto di pomodoro, mozzarella e basilico. Poi ci sono gli avventurieri del gusto, spericolati sperimentatori pronti agli assaggi più audaci composti di farciture a base di frutta esotica o wurstel e crauti. Chissà cosa pensano di queste ultime nel Rione Sanità?

 

#2 LE LASAGNE

cucina italiana

Rassicuranti come la tranquilla Bologna che le ha create, sono il piatto della domenica per antonomasia. Le lasagne classiche sono la mamma. Anime in carriera, schiavi degli indici di borsa, tutti in versione 2.0, ma le lasagne non si toccano anche se con un contenuto calorico numericamente più alto del debito pubblico di qualche stato africano.

 

#3 LA PASTA ALLA CARBONARA

cucina italianaPasta lunga o corta che sia, la carbonara è sinonimo di Roma ma, i bene informati, dicono che la ricetta è stata rubacchiata all’Abruzzo dove si preparava una sua stretta parente detta “cacio e ova”. Molto amata dai milanesi, resta la ricetta più maltrattata a casa. Il guanciale istituzionale viene sostituito dalla pancetta e la presenza della panna e del prezzemolo sono una imperdonabile variante sul tema.

 

#4 LA POLENTA

cucina italianaQuesto è il piatto che catapulta il milanese in un mondo contadino e montano. Associata a un osso buco lo tiene con un piede in due scarpe: da una parte il bucolico, dall’altra la tradizione meneghina. Degustata in una baita alpina con vista sulle vette, lo porta a chiedersi che gusto avrebbe se oltre i vetri ci fosse lo skyline di Porta Nuova.

 

#5 LA FIORENTINA

cucina italianaPer i milanesi vegetariani è l’anticristo, per i carnivori una tentazione biblica, la mela di Adamo ed Eva, dove il serpente è un toscano con la sua “bistecca” di chianina da oltre un chilo.

 

#6 IL FRITTO MISTO

cucina italianaFritto è buono tutto, ma il milanese non si accontenta facilmente e un fritto misto lo trasporta a suo piacimento e idealmente su una qualsiasi delle coste della penisola dove, l’estate scorsa, ha mangiato il fritto perfetto pagandolo due lire. Peccato che in Lombardia il pesce fresco e buono costi come la rata finale di un’auto di lusso.

 

#7 LA PARMIGIANA

cucina italianaSapore di Sud misto a sensi di colpa. Non ci sono attenuanti per chi affonda la forchetta in una porzione di parmigiana: melanzane fritte, sugo di pomodoro, formaggio come se non ci fosse un domani. All’ultimo boccone il milanese è più pentito di un terrorista degli anni di piombo ma, ricordando Oscar Wilde, si giustificherà dicendo “resisto a tutto tranne che alle tentazioni”.

 

#8 IL VITELLO TONNATO

cucina italianaE’ il piatto piemontese per eccellenza e il milanese si sente un po’ nobilitato nell’ordinare qualcosa creato per la Casa Sabauda. Se l’originale, quello della tradizione antica, prevedeva una cottura arrosto prima in padella e poi nel forno, guarnito con una preparazione di tonno senza maionese, il milanese si accontenta anche della short version: un bollito affogato in una salsa tonnata già pronta che ammicca dallo scaffale dell’Esselunga.

 

#9 LO STRUDEL

cucina italianaDavanti a lui il milanese enuncia, boccone dopo boccone, sciate nelle località più glamour dell’Alto Adige, prodezze e gesti atletici degni dei componenti della leggendaria Valanga Azzurra (tanto nessuno degli astanti è mai stato sulla neve con lui). Ma il milanese è anche permaloso e chissà se continuerà ad apprezzare questo dolce dopo che la regione ha annunciato il divieto di acquistare case nel suo territorio ai non residenti?

 

#10 IL TIRAMISU’

cucina italianaLast but not least il dolce di origine veneta ma sui menù di tutta Italia. Non c’è famiglia che non giuri di avere la ricetta perfetta e la realizzazione impeccabile. A Treviso, patria del Tiramisù, avrebbero da dissentire, ma almeno possono vantarsi di aver colonizzato il Paese a suon di savoiardi e mascarpone.

In conclusione aveva ragione Alda Merini con la sua celebre citazione: la frase d’amore più bella non è “ti amo” ma “hai mangiato?”.

 

PAOLA DRERA

 

A quale tra questi piatti non riuscireste MAI a rinunciare?

Loading ... Loading ...

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)