Quale è la regione italiana con la VETTA più BASSA?

Scopriamo quale è la regione italiana con la vetta più bassa, a quanti metri di altezza arriva e le vette di tutte le altre regioni italiane

Quale è la regione italiana con la VETTA più BASSA?
Credits _lucialorusso_ IG - Rifugio Monte Cornacchia

Scopriamo quale è la regione italiana con la vetta più bassa, a quanti metri di altezza arriva e le vette di tutte le altre regioni italiane.

Quale è la regione italiana con la VETTA più BASSA?

Credits _lucialorusso_ IG – Rifugio Monte Cornacchia

La regione italiana con la vetta più bassa è la Puglia. Il Monte Cornacchia, nel gruppo degli Appennini denominato Monti della Daunia, arriva ad un massimo di 1.151 metri di altezza sul livello del mare. Si trova nel settore interno occidentale della provincia di Foggia al confine tra i territori comunali di Biccari e Faeto. Dalla sua sommità si possono ammirare i paesaggi che comprendono il Gargano, il Tavoliere, l’Irpinia, il Matese e la Maiella. Questo monte si caratterizza per la presenza diffusa di boschi e pascoli.

# Le vette più alte di ogni regione italiana

Credits daniela_capocasale IG – Monte Bianco

Risalendo questa classifica troviamo in penultima posizione la Sardegna con Punta La Marmora, nel massiccio del Gennargentu in Sardegna, che arriva a 1.834 metri. A seguire la Campania con La Gallinola nel massiccio Matese che tocca i 1.923 metri, la Toscana con il Monte Prado dell’Appennino Tosco-Emiliano la cui cima è a 2.054 metri, sempre nell’Appennino Tosco-Emiliano c’è l’Emilia-Romagna con i 2.165 metri del Monte Cimone, poi la Liguria con il Monte Saccarrello delle Alpi del Marguareis che arriva a 2.201 metri d’altezza.

Proseguendo troviamo il Molise con i 2.242 metri dei Monti della Meta, la Basilicata con i 2.248 metri del Monte Pollino, la Calabria con i 2.267 metri del Serra Dolcedorme e l’Umbria con la Cima del Redentore e i suoi 2.448 metri. L’ultima posizione della top ten è occupata dal Lazio i 2.458 metri del Monte Gorzano, poi le Marche con i 2.476 metri del Monte Vettore, il Friuli Venezia Giulia con i 2.780 metri del Monte Coglians, l’Abruzzo con il Corno Grande del Gran Sasso e i suoi 2.912 metri e il Veneto con i 3.343 di Punta Penia sulla Marmolada.

Nelle prime cinque posizioni c’è la Sicilia con i 3.357 metri dell’Etna, il Trentino Alto Adige con l’Ortles che tocca i 3.905 metri, la Lombardia con Punta Perrucchetti sul Bernina con i suoi 4.020 metri, il Piemonte con i 4.618 del Grenzgipfel sul Monte Rosa e infine al primo posto la Valle d’Aosta con la più alta vetta d’Italia: il Monte Bianco arriva a 4.810 metri sul livello del mare.

 

Continua la lettura con: Quale è la GALLERIA FERROVIARIA più LUNGA d’Italia?

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/