Quale è il MUSEO più PICCOLO d’Italia?

Scopriamo quale è il museo più piccolo d'Italia, quando è stato inaugurato e cosa si può vedere al suo interno

Quale è il museo più piccolo d'Italia?
Credits smeraldaproperties - Il Museo più piccolo d'Italia

Scopriamo quale è il museo più piccolo d’Italia, quando è stato inaugurato e cosa si può vedere al suo interno.

Quale è il MUSEO più PICCOLO d’Italia?

Credits ileniagiagnoni IG – Il museo più piccolo d’Italia

Il museo più piccolo d’Italia si trova in Sardegna ad Arzachena, in provincia di Sassari. Si chiama “La Scatola del Tempo” e i suoi spazi occupano appena 24 mq. Inaugurato nel 2017 all’interno di una vecchia bottega della frutta, questo museo racchiude al suo interno più di 5.000 anni di storia dell’isola e in particolare della Gallura. Si trova in Corso Garibaldi 6 e l’ingresso è gratuito.

# Un piccolo tesoro culturale composto da mappe, foto e piccoli reperti

@ileniagiagnoni IG – Interno del Museo più piccolo d’Italia

La storia è raccontata tramite mappe appese alle pareti, foto e piccoli reperti. Tra gli oggetti esposti si trova: 

  • una cartina del 1833, disegnata dal Capitano Daniel Roberts della Royal Navy, che per anni viaggiò nel nord della Gallura dopo aver preso residenza alla Maddalena;
  • un’altra mappa, sempre risalente ai primi dell’800, che mostra i pochi edifici presenti all’epoca nella zona, tra cui i ruderi di un vecchio villaggio romano: “Turribulum minor”.

Questo piccolo tesoro culturale è stato realizzato da Mario Sotgiu, appassionato tipografo e amante della storia del territorio della Costa Smeralda. Nel museo infatti è presente anche una una piccola sezione dedicata ai vecchi sponsor del territorio, tra cui Aga Khan.

 

Continua la lettura con: Quale è il COMUNE più PICCOLO d’Italia?

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteTornerà la LUCE a Milano?
Articolo successivoLILIANA SEGRE, la testimonianza milanese dell’Olocausto
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.