MONTECRISTO, l’isola più ROMANZESCA d’Italia

Scopriamo come e quando visitare l'isola della natura quasi inaccessibile


Un’isola celebrata da un famoso romanzo, accessibile solo pochi giorni all’anno. Scopriamo la sua storia e come e quando poterla visitare.

MONTECRISTO, l’isola più ROMANZESCA d’Italia

# Un santuario della natura consacrato alla celebrità mondiale dal romanzo “Il conte di Montecristo” di Alessandro Dumas

ph. Paolo Comai-unsplash – Isola di Montecristo

L’Isola di Montecristo è un vero e proprio santuario della natura, nonché una delle isole più importanti per la tutela della biodiversità dell’Arcipelago Toscano e del Mar Tirreno, consacrato alla celebrità mondiale dal romanzo “Il conte di Montecristo” di Alessandro Dumas.


Riconosciuta come Riserva Naturale Statale con D.M. del 4 marzo 1971 e Riserva Naturale Biogenetica diplomata dal Consiglio d’Europa nel 1988 di oltre 1.000 ettari, l’Isola di Montecristo è inserita nel perimetro sia del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, sia della Riserva della Biosfera “Isole di Toscana” nell’ambito del Programma MAB dell’UNESCO e nel Santuario Internazionale dei Mammiferi Marini Pelagos.  

# La conformazione dell’isola e gli edifici storici ancora presenti

@_aline81_ IG – Monastero di San Mamiliano

L’isola, che si è originata dal sollevamento di un plutone sottomarino, è interamente montuosa con diverse sporgenze rocciose a picco sul mare. La sommità, denominata “Monte della Fortezza”, è di 645 m. Le specie animali e vegetali un tempo diffuse in tutto il Mar Mediterraneo sono presenti tuttora a Montecristo grazie alle condizioni che ne hanno impedito il popolamento da parte degli umani.

Non è presente però solo la natura. Tra gli edifici storici che si possono visitare, parzialmente conservati o solo come resti, ci sono: il Monastero di Mamiliano realizzato nel V secolo dai monaci eremiti, i ruderi della Fortezza di Montecristo e una palazzina in perfette condizioni con tanto di parco, divenuta in seguito la Villa Reale, fatta costruire nella seconda metà dell’800 dal Lord inglese George Watson Taylor.



# Le visite sono contingentate per preservare il suo fragile equilibrio

@_aline81_ IG – Isola di Montecristo dall’alto

Un luogo così straordinario e fragile dal punto di vista ambientale richiede una fruizione contingentata, saranno 23 in totale le visite possibili nel 2022 con la prima il 19 marzo e l’ultima il 25 settembre, per 75 persone ogni data. Il costo dell’escursione è di euro 130 € a persona, comprensivo di trasporto marittimo a/r e del servizio guida, e va prenotato e pagato in anticipo. Il rispetto delle regole di comportamento e le modalità organizzative sono in capo all’Ente Parco, in accordo con il Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Follonica.

 

Continua la lettura con: Le 10 ISOLE più BELLE del MONDO

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/