Lo spettacolo della fioritura: il più BEL CILIEGIO d’ITALIA è a pochi chilometri da Milano

Non solo in Giappone. Anche in Italia lo spettacolo dei ciliegi in fiore

Credits: initialia.virgilio.it Ciliegio Vergo Zoccorino

Non solo in Giappone. Anche in Italia lo spettacolo dei ciliegi in fiore rende omaggio al periodo della fioritura. E per ammirare il più bell’albero di ciliegio in Italia basta uscire di pochi km da Milano.

Lo spettacolo della fioritura: il più BEL CILIEGIO d’ITALIA è a pochi chilometri da Milano

# Dove?

Credits: @brianzafoto
Ciliegio Vergo Zoccorino

A Vergo Zoccorino, una piccola frazione di Besana Brianza, si trova il più grande ciliegio selvatico dello Stivale. Sconsigliamo di recarvi in macchina fino ai piedi del fusto, meglio lasciare che la natura possa coinvolgervi e risparmiando un inutile inquinamento acustico e atmosferico, specie in prossimità del monumentale ciliegio. Si dice abbia più di 100 anni e il grosso fusto dà l’impressione che abbia davvero visto un’Italia che iniziava a covare il seme del ventennio.


 

# Quando?

Ad aprile, a volte anche prima se la stagione è propizia, è possibile visitare il luogo dove il grande albero regala uno spettacolo meraviglioso.

# Un albero tutelato

Il ciliegio è stato inserito nell’elenco degli alberi monumentali in Italia, grazie alla certificazione del Ministero delle Politiche Agricole.



# Preservare il nostro patrimonio

Credits: @scatto_monza
Ciliegio Vergo Zoccorino

È importante sapere dove poterlo ammirare, tanto quanto lo è conoscere il nostro territorio e le sue innumerevoli ricchezze, non soltanto architettoniche. Senza intaccare minimamente il primato degli ulivi italiani, primo fra tutti quello di Borgagne, in Puglia, che viene stimato intorno ai 4000 anni, il ciliegio di Vergo Zoccorino con i suoi quasi 25 metri di altezza e 5 metri di circonferenza regna con tutta la sua maestosità in un paesaggio che sembra di una fiaba. Anche se c’è chi dice che possa avere 200 anni si va a rigor di logica abbinando la sua piantumazione all’edificazione di una cascina che sorge a pochi metri. Ma poco importa quando, al suo cospetto, si rimane senza fiato rendendo eterna l’emozione che si prova.

Continua la lettura con: In Italia c’è l’albero più VECCHIO d’EUROPA: ha più di MILLE ANNI

ROBERTO BINAGHI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 

Spread the love
Articolo precedenteConsoliamoci con il DOLCE: le 10 migliori COLOMBE ARTIGIANALI di Milano
Articolo successivoNuova luce per la “NAVE”, il PALAZZO ICONA di corso Italia (Fotogallery)
Roberto Binaghi
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here