Le CAPSULE DEL SONNO arrivano in Italia

Negli aeroporti italiani arrivano le "Sleeping Capsules"; l'area riservata al riposo e alla privacy in un ambiente comodo e tranquillo

Credit: booking.com

Lo scenario è questo: avete sei 6 ore di scalo in aeroporto, avete già fatto due volte il giro di tutti i negozi di souvenir che non comprerete, mangiato un panino con ingredienti sconosciuti che probabilmente rimpiangerete e comprato un tascabile in offerta che non leggerete.

Cosa fare adesso? La soluzione ideale sarebbe quella di dormire per un paio di ore in un letto comodo, lontano da tutto il trambusto che è meraviglioso per i primi 10 minuti e snervante per le successive cinque ore.


Sembra un sogno ma si può fare: negli aeroporti italiani arrivano le capsule del sonno, dove si potrebbero fare a Milano?

Le CAPSULE DEL SONNO arrivano in Italia

#Le capsule del sonno in aeroporto

Credit: booking.com

Negli aeroporti italiani arriva il servizio di ZZZleepandGo, l’area riservata al riposo e alla
privacy in un ambiente comodo e tranquillo.

Le capsule del sonno sono delle vere e proprie cabine di nuova generazione, dotate di ogni confort necessario per riprendersi dalla stanchezza.



Dentro ogni cabina c’è una rete Wifi, un televisore di ultima generazione e un cavo per ricaricare i propri dispositivi.

Grazie ad un sistema di check-in/check-out virtuale, l’accesso al locale in cui si trovano le
capsule è permesso alle sole persone ospiti delle capsule, garantendo quindi ai clienti
privacy e soprattutto sicurezza.
E il costo? La tariffa notturna, dalle 23 alle 6 del mattino, è di 39 euro. Nelle altre ore della giornata è previsto l’accesso diretto sul posto, al costo di 9 euro per ogni ora di permanenza in cabina.

#Un’oasi per rigenerarsi

Credit: booking.com

Quello che può sembrare solo un “vizio” da concedersi in vacanza, una cosa in più per chi
non ha voglia di aspettare su una sedia in mezzo al trambusto dell’aeroporto, è in realtà una soluzione molto comoda ma soprattutto, molto utile.

Oltre a fornire un posto dove rilassarsi per qualche ora se c’è uno scalo molto lungo o un
ritardo di un volo, queste capsule del sonno sono un buon modo per evitare di trovarsi su un taxi, alle tre di notte, con la faccia disperata appoggiata al finestrino, alla ricerca di un
albergo.
Capita spesso che un volo arrivi tardi e si può essere molto lontani dalla città che si vuole
raggiungere.
Quale soluzione migliore di dormire direttamente in aeroporto, ad un costo inferiore rispetto a quello di un hotel, per ripartire rigenerati il giorno dopo?

#Dove si potrebbero fare a Milano?

Per ore le capsule del sonno sono state realizzate solo all’interno degli aeroporti ma perché
fermarsi solo a questo?

In quanto pendolare, per me e per molti altri malcapitati, è all’ordine del giorno stare due o
tre ore in stazione in piedi aspettando che finalmente passi un treno.
Essendoci la possibilità di pagare all’ora, perché non portare le capsule anche nelle stazioni più grandi di Milano?
Io sarei ben felice di pagare 10 euro per stare su un comodo letto al caldo e vedermi un film piuttosto che stare sulla banchina cercando di evitare i mozziconi dei miei amati compagni di avventura.

E voi dove vorreste le capsule del sonno a Milano?

Fonti: zzzleepandgo.com

Continua la lettura con: I 5 AEROPORTI più BELLI del MONDO

ARIANNA BOTTINI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.