La SAVANA d’ITALIA a 2 ore da Milano

Cosa si può vedere e le esperienze da provare

Credits robycurti IG - Safari Torino

Avete mai sognato di andare nella savana o fare un safari per ammirare gli animali più incredibili? Rimanendo in Italia, poco lontano da Milano, è possibile provare questa esperienza. Ecco dove e cosa si può fare.

La SAVANA d’ITALIA a 2 ore da Milano

# Bioparco Zoom di Cumiana, un percorso nella natura tra Africa e Asia

Il Bioparco Zoom Torino di Cumiana è un’immensa area verde, interamente pedonale, dove si può viaggiare tra Asia e Africa, alla scoperta di molti posti incantevoli: il Madagascar dei lemuri e delle tartarughe giganti, la Giungla Asiatica dei gibboni e delle tigri, la Fattoria del Baobab con gli asini somali, i dromedari e i buoi dei watussi, l’Anfiteatro di Petra con i suoi maestosi rapaci.


Credits zoomtorino IG – Hyppounderwater

Ancora il Serengeti con giraffe, zebre, struzzi e tante altre specie. Imperdibile è l’Hippo Underwater, il primo speciale acquario all’aperto in Italia, dove è possibile vedere gli ippopotami nuotare sott’acqua tra 2.000 pesci tropicali coloratissimi.     

# Lake Easy Resort: dormire e svegliarsi tra giraffe e rinoceronti

Credits angelica butera IG – Resort Bioparco

All’interno del Bioparco ha inaugurato nell’estate di quest’anno il Lake Easy Resort, il primo glamping italiano realizzato all’interno di un giardino zoologico e composto da 20 lodge affacciate su un bacino d’acqua artificiale che si ispira al Lake Easy in Tanzania, alla sua biodiversità e ai popoli che lo abitano. Il resort richiama le soluzioni abitative presenti nel Continente Nero durante un safari ed è strutturato come un vero e proprio campo tendato africano.

Credits robycurti IG – Safari Torino

Gli ospiti che scelgono di dormire nel resort potranno usufruire in modo esclusivo della Savana Terrace per godere di un’esperienza unica a colazione o nel pomeriggio a sorseggiare un thè o prendere un aperitivo osservando gli animali della Savana passare davanti ai propri occhi.



Credits hannablue1999 IG – Bolder Beach

Sono presenti anche altri habitat che riproducono ambientazioni africane, la Bolder Beach, riproduzione di CapeTown in Sudafrica, dove rilassarsi sulla spiaggia bianca con ombrelloni e sdraio in stile africano o nuotare accanto a pinguini africani separati solo da una vetrata e MalawiBeach, una spiaggia di sabbia rosa con piscina che riproduce il lago Malawi. 

Dormire ascoltando il silenzio interrotto solo dai suoni prodotti dagli animali e assistere al loro risveglio con il primo sole della mattina nei loro habitat naturali: pronti per questa incredibile esperienza?

 

Fonte: Parchi Online

Continua la lettura con: Nel centro di Milano compare un’OASI URBANA

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.

 


Articolo precedenteLa prossima ondata non è quella che ti aspetti
Articolo successivoLe PANCHINE GIGANTI della Lombardia
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.