La località di mare più costosa d’Italia è sempre lei

In prima posizione anche nel 2024 si conferma sempre lei. Non solo: i prezzi continuano a crescere

0
Ph. @la.vale.r IG

Anche quest’anno Altroconsumo ha realizzato una ricerca con l’obiettivo di conoscere la spesa media per una settimana di ombrellone e lettino nelle spiagge del nostro Paese, svelando quali sono le località più costose d’Italia per l’estate. In prima posizione si conferma sempre lei. Non solo: i prezzi continuano a crescere. Foto cover: @la.vale.r IG

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

La località di mare più costosa d’Italia è sempre lei

# Alassio è sempre la più cara: un ombrellone costa come un bilocale a Milano 

Credits mannyclemy IG – Spiaggia di Alassio

Altroconsumo anche per quest’anno ha realizzato una ricerca sulle spesa media per una settimana di ombrellone e lettino nelle spiagge italiane, per il periodo dal 4 al 10 agosto. Sono state raccolte le tariffe degli stabilimenti balneari in dieci località italiane, per un totale di 211 stabilimenti contattati telefonicamente in modo anonimo, almeno il 20% per località con un minimo di 10. Per stabilire la tariffa media sono state prese in considerazione le prime 4 file di ombrelloni. La più cara in assoluto è risultata ancora una volta Alassio, con 340 euro di media alla settimana, in salita dai 323 euro dell’anno precedente.

# Senigallia è la più economica

altroconsumo – Confronto tariffe località balneari

La località ligure è la più cara per distacco. Al secondo posto c’è Gallipoli con 275 euro, al terzo Alghero con 220 euro. I prezzi sono ancora più alti se ci si concentra sulle prime file, rispettivamente 392 euro per Alassio, 289 e 239 euro. Tornando alla media di spesa per le prime 4 file ci sono poi Viareggio con 209 euro, Taormina e Giardini Naxos con 194 euro, Palinuro con 174 euro e Anzio con 168 euro.

luciafrancinella IG – Senigallia

Nelle ultime tre posizioni troviamo Lignano con 153 euro, Rimini con 150 euro e ultima Senigallia con 145 euro, nonostante abbia registrato l’incremento maggiore pari all’8%, rispetto alla media del 4% tra tutte le dieci località analizzate. Le uniche a non aumentare le tariffe sono state Lignano e Taormina e Giardini Naxos.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

# Le attrazioni imperdibili di Alassio

Credits grafalassio IG – Alassio

Alassio è la prima destinazione della Riviera dei Fiori. Situata sulla Riviera di Ponente vicino al confine francese, questa affascinante cittadina è racchiusa tra una lunga spiaggia sabbiosa con 4 km di litorale e colline rigogliose. Ci sono numerosi locali frequentati dai giovani e il celebre concorso di bellezza Miss Muretto, che si è svolto per cinquant’anni.

Credits mannyclemy IG – Muretto di Alassio

L’attrazione più celebre di Alassio è il coloratissimo Muretto, creato nel 1953 su iniziativa di Mario Berrino, proprietario del rinomato Caffè Roma. Berrino ebbe l’idea di abbellire una bassa parete che delimitava il giardino pubblico vicino alla sua caffetteria con piastrelle firmate da celebrità. La prima firma fu quella di Ernest Hemingway, seguita da oltre mille altre nel corso degli anni. Nel 1978, per sottolineare l’importanza del Muretto, fu aggiunta la “statua degli innamorati” realizzata dallo scultore Eros Pellini. Questa scultura in bronzo è diventata l’attrazione più fotografata di Alassio e un simbolo distintivo della città.

Continua la lettura con: Le 10 spiagge capolavoro della Liguria

FABIO MARCOMIN

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIl “triangolo d’oro”: la linea rapida degli aeroporti di Milano
Articolo successivoIl viaggio della vita? Milano – Pechino in treno. Il percorso, il costo, la durata
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome