Non solo Blissett: la CLASSIFICA delle 10 GRANDI “SOLE” delle squadre milanesi

I bidoni del calciomercato di Inter e Milan sono stati veramente tanti. Sceglierne soltanto 10 è stato difficilissimo, ma alla fine l’hanno spuntata loro

Bidoni di Inter e Milan

I bidoni del calciomercato di Inter e Milan sono stati veramente tanti. Sceglierne soltanto 10 è stato difficilissimo, ma alla fine l’hanno spuntata loro. Menzione d’onore a Luther Blissett, il gigante del Milan degli anni ottanta, soprannominato “Luther Miss It”, per via della sua scarsa vena realizzativa. O anche il nuovo Calloni. 

Non solo Blissett: la CLASSIFICA delle 10 GRANDI “SOLE” delle squadre milanesi

#10 Krzysztof Piatek

Credits: fanoage.it – Krzysztof Piatek

Acquistato dal Genoa per 35 milioni nel 2019, Krzysztof Piatek è passato in un attimo da colpo di mercato a flop. Dopo un inizio scoppiettante, il giocatore polacco si afflosciato senza più combinare nulla e quando ha salutato tutti per imbarcarsi su un volo diretto a Berlino non lo ha rimpianto nessuno.


#9 Geoffrey Kondogbia

Credits: Antonietta Baldassarre / Insidefoto – Geoffrey Kondogbia

Un vero derby di mercato quello che ha visto Milan e Inter contendersi Kondgogbia, che alla fine approda ad Appiano Gentile nel 2016 per 36 milioni di euro. Il calciatore non ripaga la società per l’investimento fatto: prestazioni deludenti, discontinuità e troppe leggerezze. Viene ceduto al Valencia nel 2017 per 22 milioni di euro.

#8 Ciriaco Sforza

Credits: fcinter1908.it – Ciriaco Sforza

Si però anche tu, ti sembra il caso di dormire con la maglietta di Sforza?”. “Eh, quella di Ronaldo era finita”. L’esperienza in nerazzuro di Ciriaco Sforza passerà alla storia più per questa battuta nel film “Tre uomini e una gamba” piuttosto che per quanto mostrato in campo. Il giocatore è infatti una vera e propria meteora: arriva all’Inter nell’estate 1996 come nuovo Falcao ma va via soltanto un anno dopo, senza mai lasciare il segno in campo.



#7 Nikola Kalinic

Credits: newsmondo.it – Nikola Kalinic

E’ uno dei flop più recenti del calciomercato del Milan. Pagato ben 22 milioni e presentato come il fiore all’occhiello della campagna acquisti del 2017, il croato nel Milan sembra essere solo un lontano parente del giocatore tanto ammirato a Firenze. 6 goal in 41 presenze di campionato e tanti errori che mettono a dura prova la sopportazione dei tifosi. Dopo solo una stagione, l’addio definitivo con il passaggio all’Atletico Madrid che per lui sborsa poco meno di 15 milioni.

#6 José Mari

Credits: corriere.it – Josè Mari

Sembrava uno dei migliori talenti della fine degli anni 90 e il Milan stacca un assegno di ben 40 miliardi delle vecchie lire all’Atletico Madrid per aggiudicarsi il giocatore e strapparlo alla concorrenza delle altre big Europee, Roma in primis. José Mari deluderà in pieno tutte le aspettative: gioca 52 gare in tre anni, segna la miseria di 5 gol e viene rispedito, nell’estate 2002, all’Atlético. Ora si è dato al body building.

#5 Javi Moreno

Credits: tempirossoneri.it – Javi Moreno

Dopo due stagioni strepitose con la maglia dell’Alaves (30 gol in 70 partite di Liga), Javi Moreno arriva al Milan nel 2001 per un cifra leggermente superiore ai 30 miliardi di lire. A Milano però “El Raton”, come veniva soprannominato da bambino Javi Moreno, diventa Topo Gigio: 16 presenze e due soli gol in tutto il campionato. Flop totale e immediato addio nell’estate successiva con trasferimento a titolo definitivo all’Atletico Madrid.

#4 Alessio Cerci

Credits: pianetamilan.it – Alessio Cerci

Una delle più grandi delusioni in rossonero degli ultimi anni. Cerci arriva al Milan nel gennaio del 2015 dall’Atletico Madrid grazie ad uno scambio con Fernando Torres e viene subito accolto con grande entusiasmo a Milanello. Le sue prestazioni in campo sono però deludenti e i fischi a San Siro tanti, cosi il Milan decide di interrompere anticipatamente il prestito e lo rimanda in Spagna. Cerci conclude la sua avventura in rossonero con 33 presenze ed un solo gol segnato al Palermo nell’aprile 2015

#3 Ricardo Quaresma

Credits: tifoblog.it – Ricardo Quaresma

Uno dei flop più importanti della storia dell’Inter e tra le poche ombre della trionfale gestione Mourinho. Arrivato dal Porto nel 2008 per 24,6 milioni di euro, ha giocato 32 partite con l’Inter segnando 1 solo goal con la sua “Trivela”, colpo d’esterno ricco di effetto che lo aveva reso celebre in tutto il mondo.

#2 Gabigol

Credits: gazzetta.it – Gabigol

30 milioni di euro nel 2016 per un giocatore che in Brasile segnava a raffica e che avrebbe dovuto far tremare le difese avversarie. Gabriel Barbarosa Almedia, detto Gabigoal, all’Inter delude tutte le aspettative: 111 minuti di gioco e un solo goal contro il Bologna. Dopo solo una stagione, viene dato in prestito al Benfica per poi tornare al Santos. Nel video il suo colpo migliore nella stagione all’Inter:

#1 Darko Pancev

Credits: serpentsofmadonnina.com – Darko Pancev

Scarpa d’Oro nel 1991, Darko Pancev arriva all’Inter nell’estate del 1992 come uno dei migliori attaccanti d’Europa ma non va esattamente come previsto. Cinque mesi per segnare il primo goal in serie A e solo 10 reti in due anni e mezzo. Ha definito l’Inter “il peggiore sbaglio della mia carriera”. Forse vale anche il contrario come si può rivivere l’anno del ramarro su mai dire gol:

LAURA COSTANTIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here