Le 5 prossime innovazioni della metro di New York. Le introduciamo anche noi?

fonte: ilturista.info
fonte: ilturista.info

Una delle tendenze della nostra epoca è quella di rendere sempre più confortevoli i mezzi di trasporto. Automobili, aerei, navi e treni non competono più sulla velocità massima, ma si sono ormai focalizzati sull’esperienza del viaggio. A questa tendenza si sottraggono solo due mezzi di trasporto: la metropolitana e i treni locali di trenitalia.

Le 5 innovazioni della metropolitana di New York


Qualcosa sta cambiando anche nelle metropolitane delle città più innovative. Mentre città come Stoccolma o osca cercano di puntare sull’estetica delle stazioni della metro, che assomigliano sempre più a gallerie d’arte, New York ha deciso di contrastare la perdita di passeggeri introducendo alcune innovazioni che entreranno a regime entro il 2020. Ecco le 5 che ci sembrano più interessanti anche per la nostra metropolitana.

#1 Aumento del numero di carrozze

Innovazione non molto tecnologica ma molto utile per i viaggiatori. Avere più carrozze in ogni convoglio significa poter offrire più spazio per i viaggiatori. Questa sarà una delle priorità per le nuove metropolitane.



#2 Porte più grandi

Discorso analogo a quello delle carrozze sono le porte. Porte più grandi significa ridurre lo stress per chi scende e aumentare la velocità di entrata e uscita dai convogli.

#3 Wi Fi gratuito

A New York come a Milano il tragitto nella metro lo si trascorre per lo più con il naso appiccicato allo smart phone. Offrire il servizio di wi fi gratis può rendere più conveniente questo passatempo.

#4 Prese per ricaricare il cellulare

Specie verso sera diventa fondamentale. Dare la possibilità ai viaggiatori di ricaricare il proprio cellulare senza perdere la possibilità di usarlo. Altra innovazione utile anche per noi.

#5 Display interattivi

Per ora i display sono monodirezionali. Si trasmettono video e filmati, di pubblicità o informativi, che si potrebbe definire molto “anni novanta”, intendendo quando la tecnologia era ancora poco interattiva. Ma ora siamo nell’era social e display che consentano l’interazione sarebbero graditi.

Fonte: ilturista.info