Un secolo fa in America si SPEDIVANO i BAMBINI per posta. Sarà l’ultima frontiera del DELIVERY?

La spedizione da record: una bambina di 6 anni mandata a 1.150 chilometri di distanza

credits: onthisday.com

Forse non tutti sanno che a inizio novecento le spedizioni postali negli Stati Uniti consentivano praticamente qualunque tipo di spedizione. Perfino i bambini: bastava un francobollo da 15 centesimi. Questa la storia incredibile che potrebbe ispirare qualche nuovo servizio di delivery.

Un secolo fa in America si SPEDIVANO i BAMBINI per posta. Sarà l’ultima frontiera del DELIVERY?

# Nel 1913 una coppia spedì il proprio figlio appena nato

Fu durante il Gennaio 1913 che questa strana e momentanea usanza ebbe inizio. I Beagues, una coppia dell’Ohio decise di sfruttare il nuovo sistema postale americano spedendo un pacco inaspettato: il proprio figlio appena nato. La destinazione del pacco fortunatamente non era lontana, venne consegnato presso la casa della nonna a meno di un chilometro di distanza. Questa breve spedizione costò alla coppia la modica cifra di 15 centesimi con un’assicurazione di 50 dollari per un eventuale smarrimento del “pacco”.


# Il costo di spedire un bambino? 15 centesimi più 50 dollari come assicurazione

I Beagues furono solo i primi di molte altre coppie che coraggiosamente decisero di spedire i propri figli per posta e, probabilmente, furono anche i meno imprudenti. Il regolamento postale del 1913 accettava la spedizione di pacchi di peso superiore agli 1,8 chilogrammi e tecnicamente, non vietava la spedizione di bambini. Qualsiasi oggetto che superasse questo peso iniziò ad essere spedito, anche solo per provare questo nuovo servizio: uova, mattoni, serpenti e bambini. Risultò molto più economico spedire un bambino per posta, a soli 15 centesimi di francobollo, piuttosto che acquistare un biglietto del treno.

# La spedizione da record: una bambina di 6 anni mandata a 1.150 chilometri di distanza

A discolpa di questi imprudenti genitori è importante sottolineare che ai tempi le famiglie conoscevano personalmente i propri postini e quindi non affidavano i propri figli in mano a dei veri e propri sconosciuti. Non furono molti i genitori ad azzardare questo atipico viaggio per i propri figli ma ci fu una donna che decise di superare ogni limite. La donna infatti spedì sua figlia di soli sei anni a 1150 chilometri di distanza, dalla Florida sino alla casa del padre in Virginia. Questa fu la spedizione postale di bambini più lunga di sempre e infatti, poco dopo il regolamento dei servizi postali fu modificato, proibendo ai genitori di compiere simili gesti temerari.

Chissà se un giorno questo tipo di spedizione, ovviamente rivista e corretta, non venga ripristinata da qualche servizio di delivery? Bezos ci starà già pensando?



Fonte: Mentalfloss 

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato