PAURA ALLA SCALA: spettatori restarono chiusi dentro per paura di un colpo di stato

Dino Buzzati
Dino Buzzati

“Paura alla Scala” divenne un modo di dire diffuso a Milano dalla fine degli anni quaranta in poi. Deriva da un racconto breve di Dino Buzzati pubblicato sulle pagine dell’Europeo nel 1948 e che ebbe un fragoroso successo.

E’ la storia della borghesia della città che si reca al Teatro alla Scala di Milano per la prima de La strage degli innocenti. Al termine dello spettacolo, si fa largo la voce che dei rivoltosi stessero organizzando un colpo di stato che aveva per oggetto proprio la cattura della Milano bene all’uscita del teatro. Dalla voce si innesca la paranoia che spinge tutti i presenti ad arroccarsi all’interno del Teatro per difendersi dall’assedio. Dopo aver trascorso la notte, all’alba i reclusi prendono coraggio ed escono in strada dove ad attenderli ci sono solo i tram che sferragliano sui binari.

Il racconto di Buzzati si ispirava alla paura di una rivolta “rossa” che attanagliava la borghesia milanese in seguito all’attentato a Togliatti.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA, COLLABORARE ALL’ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL PROGETTO EDITORIALE
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

#VotoMilano