Il BOSCO di BAMBU’ a MILANO: un angolo di ORIENTE in città

C'è un angolo d'oriente in pieno centro città: pronti a visitare un bosco di altissimi bambù senza neppure prendere l'aereo? 

credits: @tenere_team

C’è un angolo d’oriente in pieno centro città: pronti a visitare un bosco di altissimi bambù senza neppure prendere l’aereo?

Il BOSCO di BAMBU’ a MILANO: un angolo di ORIENTE in città

La Cina e il Giappone sono conosciute per essere le patrie delle foreste di bambù, ma a Milano non vogliamo farci mancare nulla e abbiamo ricreato il nostro bosco di bambù nel cuore della città. Vi siete incuriositi e volete sapere dove potete trovarlo? Scopriamolo insieme.


# Un’idea dell’Associazione Parco Segantini

L’idea è parte di un progetto più vasto, quello dell’Associazione Parco Segantini, un’area verde di 90.000 mq nel cuore dei Navigli. L’intento dell’Associazione è di riqualificare la zona grazie ad una collaborazione attiva tra cittadini e Comune: “Un’occasione di crescita condivisa per comprendere quanta cura e rispetto richiede un sistema vivo e come sia importante la partecipazione di tutti. Gli obiettivi perseguiti sono principalmente tre:

  • La creazione di un’area naturalistica chiamata “Oasi in città”;
  • L’organizzazione di 3 aree ad orti collettivi a gestione unitaria, denominate “Giardini edibili”;
  • L’individuazione di un’area in lieve declivio naturale in cui realizzare una struttura dedicata ad esibizioni musicali.

# Un angolo di oriente in pieno centro città

credit: manoxmano.it

Insieme a questi tre macro obiettivi è stato creato un boschetto di bambù, un labirinto naturale tra bambù altissimi, verdi e fitti. La foresta si trova a pochi metri dal marciapiede e attira l’attenzione dei passanti che vengono attratti dal labirinto come nella fiaba del Pifferaio magico. E’ un piccolo angolo dai suoni e dai profumi orientali in pieno centro città, l’unica cosa che manca? I panda.

# Un’occasione unica a pochi passi dal Naviglio Grande

credits: @tenere_team

Non si possono incontrare panda ma il bosco è pieno di flora e fauna non presenti in altre zone della città, un’occasione unica per grandi e bambini. Il boschetto di bambù, così come l’Oasi in città, merita sicuramente una visita, soprattutto durante la bella stagione. Ma come lo si raggiunge? E’ semplice. Dal Naviglio Grande si deve imboccare Via Segantini e proseguendo sul marciapiede del condominio “Corti del Naviglio” si trova prima un boschetto di Prunus e poi la vista si perde tra gli altissimi fusti di bambù.



Pronti a visitare un angolo d’oriente senza neppure prendere l’aereo?

 

Fonte: Mano x mano , Sensi del viaggio

Leggi anche: Il FOREST BATHING: i 5 luoghi dove praticare in Lombardia il “BAGNO nel BOSCO”

ROSITA GIULIANO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.