10 PALAZZI di Milano da fotografare una volta nella vita

palazzi di milano

Milano è un vero e proprio museo a cielo aperto: anche senza entrare nei musei è possibile scoprire una città ricca di fascino e di storia, ma anche di bellezze e di angoli nascosti, capaci di far innamorare abitanti e turisti. Alcune di queste bellezze sono proprio i palazzi della città meneghina, alcuni molto famosi, altri praticamente sconosciuti. Ecco i 10 da sfruttare per una bella foto almeno una volta nella vita:

#1 Casa degli Omenoni

palazzi di milanoPiazza della Scala e Piazza Belgioioso sono collegate da una via oscura e stretta, “abitata” da otto giganti di pietra che sostengono un palazzo del Cinquecento: è la Casa degli Omenoni, uno degli edifici più misteriosi di Milano. Ogni omenone, parola che significa “grande uomo”, rappresenta un popolo barbaro del passato (come gli Svevi, ad esempio), mentre al centro della facciata si trovano due leoni intenti a sbranare un satiro. Questa scena è un chiaro avvertimento: tutti i ladri e i visitatori malintenzionati verranno adeguatamente puniti.
La costruzione del Palazzo degli Omenoni fu voluta da un collezionista, tale Leone Leoni, ma oggi è la sede di uno dei migliori club per gentiluomini in Italia: il Clubino.

 

#2 Villa Simonetta

palazzi di milanoOggi questa villa, non lontana dal Cimitero Monumentale, è la sede della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e nasconde un antico passato. Infatti Villa Simonetta risale ai tempi di Ludovico il Moro e, nel corso del tempo, passò di proprietà a diverse famiglie nobili, che periodicamente la ristrutturarono. Addirittura si racconta che sia infestata da un fantasma, tale Clelia Simonetta, una nobildonna che aveva l’abitudine di avvelenare i propri amanti.

 

#3 Castello Cova

palazzi di milanoIl Castello Sforzesco non è l’unico castello di Milano: in zona Sant’Ambrogio sorge Castello Cova, un palazzo che sembra uscito da un cartone Disney. In realtà l’edificio venne costruito tra il 1910 e il 1915, ma dà comunque l’impressione di essere l’ambientazione di una fiaba medievale.

 

#4 Casa Galimberti

palazzi di milanoNon potevano mancare all’appello le case liberty di Porta Venezia: Casa Galimberti è sicuramente una tra le più decorate. Impossibile non fermarsi ad ammirare le figure sulla facciata, specialmente quelle femminili, realizzate in ceramica colorata.

 

#5 Villino Maria Luisa

In Via Tamburini si trova questa casa in apparenza semplice, ma dotata di fini decorazioni liberty e, soprattutto, di una facciata decorata con tante stelle dipinte su blu: l’insieme ricorda i cieli stellati degli affreschi medievali.

 

#6 Casa Campanini

palazzi di milanoA pochi passi da Villa Necchi Campiglio sorge uno degli edifici liberty più famosi e apprezzati di Milano: Casa Campanini, caratteristica per le cariatidi poste al suo ingresso. Gli estimatori dell’art nouveau non possono fare a meno di innamorarsi di questo palazzo.

 

#7 Villa Mozart

palazzi di milanoAncor più vicino a Villa Necchi si trova un edificio privato completamente immerso nel verde: è la misteriosa Villa Mozart, che spicca subito per le coltri di edera che la abbracciano da cima a fondo.

 

#8 Le case del Quartiere Giardino

palazzi di milanoDicono che Milano sia una città grigia, ma in Via Lincoln sorge un intero quartiere arcobaleno, quasi una piccola Burano: sono le case colorate del Quartiere Giardino, un’oasi di pace tra casette variopinte e giardini ben curati.

 

#9 Il palazzo di Via Pantano 28

palazzi di milanoVicinissimo alla Statale, questo edificio richiama l’attenzione anche del passante più disattento per le sue decorazioni in graffito. Un tempo il palazzo era noto per essere la dimora di Manfredo Settala, un signorotto del XVII secolo che possedeva una vera e propria camera delle meraviglie: alcuni dei suoi pezzi da collezione fanno ora parte dell’archivio di diversi musei di Milano, tra cui l’automa con testa di Diavolo del Castello Sforzesco.

 

#10 Casa Dugnani

palazzi di milanoQuesta lista non poteva terminare se non con un altro edificio liberty di Milano: Casa Dugnani, in zona Cadorna, caratterizzata da pregiate decorazioni di girasoli in porcellana.

 

VANESSA MARAN

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

1 COMMENTO

  1. Grazie per ricordarmi quanto Milano è interessante e bella. Sono nata a Milano, Citta’ Studi, ho 77 anni e dal 1968 vivo in Belgio, ma quanto mi manca la mia Milano! Vengo a Milano tutti i mesi ma non mi stanco mai di Lei. Grazie anche per quello ch’e diventata. Giuliana

Comments are closed.