“The Boys in the Band” allo Spazio Teatro 89

Teatro d’eccezione. A Milano un imperdibile The Boys in the Band è andato in scena giovedì 13 giugno. Che cosa sta succedendo al Teatro milanese da qualche tempo? Attori giovani che studiano, ci credono, sanno recitare e sanno entrare nel loro personaggio con passione e bravura. E con The Boys in the Band abbiamo assistito ad uno dei rari connubi riusciti fra location e azione scenica. Regia impeccabile. Da non perdere.

SPAZIO TEATRO 89

Il cast (ph. credits Francesca Turrin)

In scena dal 13 al 19 giugno allo Spazio Teatro 89 di Milano, con un cast di attori giovani e di grande talento: Francesco Aricò – Micheal, Gabrio Gentilini – Donald, Ettore Nicoletti – Hank, Federico Antonello – Larry, Angelo di Figlia – Emory, Michael Habibi Ndiaye – Bernard, Samuele Cavallo – Alan, Yuri Pascale Langer – Cowboy, Paolo Garghetino – Harold.

The Boys in the Band, lo spettacolo icona del Movimento LGBT è stato tradotto e adattato da Costantino della Gherardesca. Regista Giorgio Bozzo, che ha deciso di realizzarne la versione Italiana: “Un documento storico, dobbiamo ricordarci che un anno dopo la messa in scena ci sono state le proteste di Stonewall, nel 1969.”

The Boys in the Band è un’opera teatrale del drammaturgo statunitense Mart Crowley, generalmente considerato uno dei testi fondamentali del teatro LGBT. Il dramma ha debuttato a New York nel 1968 ed è rimasto in scena per oltre mille repliche. La nuova traduzione dall’inglese, curata da Costantino della Gherardesca, è arrivata giusto in tempo per Pride Month 2019.

LA TRAMA

In un appartamento su due piani all’altezza della 50th a New York un gruppo di amici omosessuali ha organizzato una festa di compleanno per Harold, che compie 32 anni. La storia comincia con l’arrivo a casa di Michael, il padrone di casa, di Donald e via via degli altri invitati, Larry, Hank, Bernard e Emory. A sorpresa, però, si presenta anche Alan, un vecchio amico dei tempi del college di Michael, a New York per lavoro, che dice di aver disperata necessità di parlare con lui. Alan rimane coinvolto, suo malgrado, in un crescendo di bevute, screzi, battute pesanti che culminano con l’arrivo di un giovane midnight cowboy – una marchetta assoldata come regalo di compleanno – e infine di Harold, il festeggiato. Ed è proprio quando l’atmosfera si è fatta elettrica che Michael costringe tutti i convenuti a partecipare a un gioco che si rivela brutale per molti di coloro che vi prendono parte. Ma non sarà lui ad essere il vincitore della serata.

Calendario Repliche

giovedì  13 giugno 2019 ore 20:30
venerdì 14 giugno 2019 ore 24:00
sabato 15 giugno 2019 ore 21:00
domenica 16 giugno 2019 ore 21:00
martedì 18 giugno 2019 ore 21:00
mercoledì 19 giugno 2019 ore 21:00

INFO: http://theboysintheband.it

Biglietteria: intero: € 25 – ridotto € 20 (Over65 – under25 – Convenzioni)

PAOLO BRAMBILLA

 

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi

Articolo precedente10 motivi per amare AFFORI, la periferia nobile di Milano
Articolo successivoArchitectsParty!
Paolo Brambilla
Laurea in Economia e Commercio alla Bocconi, giornalista pubblicista, direttore responsabile di ActionNews. È consigliere della Sala Stampa Nazionale di Milano. "Con il cognome che porto -dichiara- non devo dimostrare di essere milanese al 100% da generazioni". Appassionato di storia cittadina, per lavoro però si occupa di economia e finanza. Pubblica articoli su Affari Italiani e www.trendiest.eu