Preraffaelliti Amore e Desiderio a Palazzo Reale

Rossetti, Monna Vanna

A Palazzo Reale, a Milano, dal 19 giugno 2019 al 06 ottobre 2019

Una mostra con grandi opere dell’Ottocento che sembrano arrivare direttamente dal Gotico e dal Rinascimento!

Nel 1848 un gruppo di studenti d’arte in Gran Bretagna decide di seguire l’ondata di incredibili novità che stava sconvolgendo la loro vita in campo tecnologico, sociale e politico: l’arte non poteva stare a guardare e doveva cambiare! Come? Ma semplice: secondo Millais, Rossetti e Hunt, tra i fondatori dei Preraffaelliti, per andare avanti bisognava tornare al passato…a prima dell’arrivo di Raffaello!

Fondo oro come nelle grandi Maestà in trono del Gotico (che però ritrae una mamma dell’epoca vittoriana mentre fa il bagnetto serale al suo bambino) e scene religiose rivisitate con un tocco di passione moderna. Dopo aver ammazzato il drago cosa farà mai San giorgio? Ma si sposa la principessa salvata ovviamente…

E una bellissima serie di opere dove la figura femminile è protagonista tra spunti shakespeariani, e riferimenti rinascimentali come Monna Vanna di Rossetti e  come la famosissima Ofelia di Millais che, respinta dall’amato Amleto (che in più le uccide il padre), muore annegata, con estrema eleganza, contornata da fiori simbolici.

Se volete saperne di più potete leggere il resoconto dettagliato delle opere in mostra: CLICCATE QUI

Se invece preferite guardare il video con la spiegazione audio della mostra : CLICCATE QUI

http://proffrana.altervista.org/

#DistrictTour
Come In Un Bosco

2 COMMENTI

  1. Da non addetto ai lavori “Ophelia” è l’unica opera che riconosco a vista. Devo dire che 14 euro di ingresso non sono proprio pochi per chi vorrebbe dare una “sbirciata” veloce, senza capirne molto, come me.

    • Purtroppo le mostre, per i miei gusti, sono sempre troppo care, concordo. Ma mettiamola così: meglio pagare 14 euro per opere che non ha mai visto che per capolavori magari già conosciuti…almeno può pensare di investire “in novità”! Per apprezzare l’arte non è indispensabile “saperne e capirne”, il bello è bello a prescindere. Se però vuole guardare il bello riuscendo a comprendere magari qualche sfumatura che potrebbe sfuggire alla vista… Legga prima il mio articoletto o guardi il video dedicato alla mostra. Poi però ci vada a Palazzo Reale…alcune opere, viste dal vivo, levano davvero il fiato!

Comments are closed.