Quelli che al ristorante: 7 clienti tipici che si incontrano a mangiare fuori a Milano

Avete mai notato che esistono alcune tipologie comuni a Milano a tavola? Tipo queste sette

0
Fill1970-pixabay - Al ristorante

Siamo a Milano, è ovvio che in qualsiasi giorno della settimana si vada al ristorante. È ovvio che specie nel weekend facciamo la fila per entrare in quel posticino di nuova apertura che fa tanto trendy. È ovvio che ai milanesi piaccia scoprire nuove tendenze, nuovi locali alla moda. E insomma esserci. Ma avete mai notato che esistono alcune tipologie comuni a Milano a tavola? Tipo queste sette. 

Quelli che al ristorante: 7 clienti tipici che si incontrano a mangiare fuori a Milano

#1 Famiglie

StockSnap-pixabay
In pochi e rari casi sono famiglie da Mulino Bianco. Bella e bionda lei, bello e biondo lui, bella e bionda la bimba che gioca con la bambola, bello e biondo il pupo che succhia un po’ il latte e un po’ il ciuccio. 
Più facile incontrare famiglie chiassose dove i genitori chiassosi zittiscono i bambini capricciosi con il tablet, costringendo questi ultimi a restare ipnotizzati davanti al video per ore. Praticamente impossibile vederli interagire assieme. 

#2 Le coppie antartiche

pixabay-Cloud1902 – Coppia
Entrano al ristorante in silenzio, si accomodano silenziosi in fondo alla sala e silenziosi stanno per 2 ore col viso incollato al cellulare. Non parlano nemmeno sotto tortura. Ci si chiede: perchè sono usciti?

#3 Le comitive in trasferta 

Fill1970-pixabay – Al ristorante
Entrano al ristorante un po’ sudaticci ed esagitati, probabilmente sono stati in giro per Milano tutto il giorno. Lei si sventola col tovagliolo, lui tossisce un po’ paonazzo, l’altra si guarda intorno come se si trovasse su Marte. Parlano ridono e sbuffano. Quando arriva il momento di ordinare non hanno ancora deciso. Consiglio: è un ristorante, non un albergo. A una certa…

#4 Le coppie due per due

Sono coppie di quarantenni affermati. Chic. Forse radical chic. Lui mocassino senza calze, pantalone vista caviglia, capello brizzolato e sguardo accattivante del tipo “so tutto io”. Lei non cammina ma incede, sembra quasi sollevata dal pavimento. Borsa chic, foulard chic, paroline a mezza voce e risatine bisbigliate. Sembra un duello per vincere la coppa della coppia più chic di Milano. 

#5 Comitive di mezza età che si comportano come teenagers

Ridono allegramente, sembrano adolescenti durante l’ora di ricreazione, ragazzini che hanno appena ricevuto lo scooter nuovo. Si sorprendono per un nonnulla, pure per la forma delle posate, per gli arredi, per il lampadario. Ti faccio una foto, mi faccio un selfie, aspetta che faccio un altro scatto, che figata, che bello questo posto. Cucinare a casa? No zero sbatti, anche meno.
Che figata questo spaghetto, come spacca questo filetto, il nonnetto dove lo metto.  
 

#6 Ragazze bellissime e very social trendy

Credits Andrea Cherchi – Donna tacchi alti Duomo
Bellissime. Altissime. Ben vestite. Ben truccate. Ben pettinate. Vanno solo nei locali all’ultima moda, fotografano ogni piatto, ogni calice di vino, ogni angolo del locale pure la toilette. Si fotografano tra loro, fanno  selfie a turno. È tutto molto allegro ma forse, domando, un po’ troppo slegato dalla realtà?

#7 Il lupo solitario

Cena da solo come abitudine anche il sabato sera in mezzo ad una folla pazzesca
Si accomoda sereno e ordina dall’antipasto al dolce come se in sala ci fosse solo lui
Pure un calice di vino. Raramente guarda il cellulare, più spesso legge il suo quotidiano preferito. Nessun imbarazzo, nessuna timidezza. Ha un aplomb e un controllo di sé fuori dal comune. Ti stimo.

Continua la lettura con: 5+1 PERSONAGGI TIPICI che si vedono di SABATO POMERIGGIO nel CENTRO di Milano

ALESSANDRA GURRIERI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteI maranza alla conquista di Milano: ma chi sono?
Articolo successivoLe panchine sommerse nella foresta pluviale di Milano: le immagini
Alessandra Gurrieri
Siciliana di nascita, milanese di adozione Laureata in giurisprudenza mi piace molto scrivere e leggere Curiosa e affascinata da sempre della città di Milano, la scopro ogni giorno sempre nuova coinvolgendo, nelle mie esperienze, tutte le persone a me care

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome