L’EMILIA ROMAGNA ha tre “CAPITALI” italiane

Tre capitali italiane in una sola regione? Come è possibile? Perchè lo sono a tema

Credits: @vivoparma Parma 2021

In questi anni l’Emilia Romagna sarà la protagonista indiscussa delle capitali della cultura. In questo caso, però, non si sta parlando di Capitali Europee della Cultura, come è stata Matera per il 2019, ma piuttosto delle Capitali Italiane. È stata, però, proprio Matera a far partire il progetto “Capitale italiana della cultura”, quando nel 2014 è stata eletta come quella europea. Si è visto nell’iniziativa la possibilità di valorizzare i beni culturali e paesaggistici del Belpaese, nonché migliorare i servizi rivolti ai turisti.

L’EMILIA ROMAGNA ha tre “CAPITALI” italiane

# Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 +21

Credits: @vivoparma
Parma 2021

Parma era stata eletta capitale italiana della cultura 2020, ma il Covid non ha permesso alla città di sfruttare al massimo l’opportunità; ed è per questo che conferma la sua elezione nel 2021. I progetti previsti lo scorso anno erano tutti accumunati dallo slogan “La cultura batte il tempo”, tra questi le statue parlanti della città. Oggi, Parma lancia un nuovo slogan, adattandosi anche ai tempi:”Hospitale – Il futuro della memoria”. La città collaborerà con Piacenza e Reggio Emilia e insieme porteranno avanti il progetto Emilia2020, dando spazio a territorio, turismo e cultura (due settori particolarmente in crisi). Il programma è ricco di eventi tra spettacoli, concerti, visite ai musei, mostre e molto altro; ma Parma ha lanciato anche l’iniziativa “Parma città sicura”, per assicurare ai visitatori il rispetto delle norme anti-Covid.


Cosi Parma, per questi due anni, si è trovata e si troverà a essere Capitale italiana della Cultura, ma la città emiliana è già Capitale europea indiscussa del Cibo.

# Rimini Capitale Italiana della Cultura 2024

Credits: @comunerimini
Rimini 2024

Rimini, insieme a Riccione, è sicuramente la capitale italiana del divertimento. Seppure ci siano molte destinazioni che si stanno muovendo verso la stessa direzione delle città della riviera romagnola, Rimini e Riccione sono ancora la patria del divertimento e della movida estiva. Tuttavia, Rimini ha anche un’importanza storica e culturale che non tutti conoscono. Partendo da un luogo simbolo come lo è Teatro Galli, è stata presentata la volontà di candidare Rimini come Capitale italiana della Cultura del 2024, nonché l’ambizione di riconoscere il Tempio Malatestiano nella lista di siti UNESCO. “Rimini è multiculturalità, è elementi agli antipodi”, dal simbolo del Rinascimento come il Teatro di Giovan Battista Alberti alla musica dei club, “un magico luogo di relazioni, una città di contraddizioni che diventano tradizione”, dice il sindaco di Andrea Gnassi. Per raggiungere l’obiettivo la città vuole creare in primis una community, sul modello di un piano strategico.

# Ravenna Capitale Italiana della Cultura 2015

Credits: @ravennatourism
Ravenna

Tornando indietro di qualche anno Ravenna era già stata designata Capitale italiana della Cultura nel 2015, insieme a Cagliari, Lecce, Perugia e Siena. Queste città erano le finaliste nella competizione a Capitale Europea, vinta poi da Matera. Il piano strategico organizzato per l’eventuale vittoria di capitale europea non è stato quindi vano, Ravenna ha potuto sviluppare i progetti, valorizzando musei, basiliche e in generale la cultura della città. Le iniziative erano già state programmate fino al 2021, anno dei 700 anni dalla morte di Dante, festeggiato con il Dantedì. Ma Ravenna è già stata capitale, anzi è la città lo è stata per ben 3 volte: la prima durante l’Impero Romano d’Occidente, poi durante il regno degli Ostrogoti ed infine dell’esarcato bizantino.



Continua la lettura con: Talking teens: le STAUTE PARLANTI di Parma

BEATRICE BARAZZETTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 

Spread the love

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here