Il PARCHEGGIO trasformato in una TERRAZZA sul MARE

Il nuovo belvedere panoramico sulla riviera romagnola

Credits: @giobbepelle IG - Piazzale Kennedy Rimini

Fa parte di un progetto complessivo che sta rivoluzionando tutta la città. Ecco il nuovo belvedere panoramico sulla riviera romagnola.

Il PARCHEGGIO trasformato in una TERRAZZA sul MARE

# Il progetto “Parco del Mare” che sta rivoluzionando Rimini e vuole provocare un massiccio cambiamento culturale e sociale

Credits: Ciclisti Urbani Rimini FB – Progetto Parco del Mare

Da qualche anno Rimini ha deciso di rivoluzione i 15 km del suo lungomare: via le auto, spazio alla mobilità sostenibile, alle piste ciclabili, ampie passeggiate, palestre a cielo aperto e tanto verde. Il progetto denominato “Parco del Mare” realizzato dallo Studio Miralles Tagliabue di Barcellona punta a sostituire la grigia infrastruttura esistente, dominata da parcheggi e strade, con un nuovo parco lineare davanti alle spiagge: in sintesi, sarà una infrastruttura ambientale e funzionale, dedicata al wellness, al fitness, alla qualità della vita, alla alimentazione sana.


Il suo obiettivo principale è di provocare un massiccio cambiamento culturale e sociale e di attirare un numero molto maggiore di turisti e visitatori, non solo nella stagione estiva ma durante tutto l’anno. 

# Il parcheggio diventa un belvedere panoramico

Credits: emiliaromagnanews24.it – Parcheggio Piazzale Kennedy

Uno dei primi luoghi che sono stati trasformati nell’ambito del progetto “Parco del Mare” è stato il piazzale Kennedy, fino a qualche anno fa adibito a parcheggio auto, senza identità, con verde poco curato. Oggi è diventato uno dei punti preferiti da riminesi e turisti.

Credits: mattia90rn IG – Piazzale Kennedy dopo la trasformazione

Il progetto architettonico ha previsto un involucro che parte dolcemente dal parco e sale fino a circa 7 metri di altezza, dove si trovano due zone di belvedere sul mare, ad altezze differenti.



Credits: caminberlin IG

Al centro dello spazio costruito è stata creata una grande piazza rialzata con giochi d’acqua, fruibili ed attraversabili, e tante sedute a gradoni concentrici per poter utilizzare lo spazio come sosta o per assistere in futuro a eventi organizzati dalla città.

Credits: blasphemouschancellor IG

Questa nuova area verde metterà al centro i concetti di “fruibilità” e “accessibilità”: rampe di collegamento con pendenze inferiori all’8% raccordano i vari dislivelli, rendendo le zone percorribili anche da disabili. Inoltre l’area è posta nell’intersezione fra due delle piste ciclabili più importanti della città: la Linea 1 e la Linea Verde della Bicipolitana.

# Due vasche di laminazione sotto il piazzale aiuteranno a risolvere il problema degli scarichi a mare

Credits: lanuovarimini.it

Come previsto dal Piano di Salvaguardia di Balneazione Ottimizzato dell’amministrazione comunale, che ha l’obiettivo di fare diventare Rimini la prima città costiera a risolvere il problema degli scarichi a mare, sono state costruite due maxi vasche di laminazione e accumulo sotto il piazzale. Altri interventi simili sono previsti in tutta la città. Grazie alla capacità complessiva di 39.000 metri cubi, le vasche serviranno a trattenere la pioggia e a ridurre, il più possibile, gli scarichi in mare.

Fonte: Ciclisti Urbani Rimini

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.