Il “CENTRO SOCIALE” per TURISTI: cittadini in rivolta

La replica del sindaco "Solo informazioni fuorvianti. La verità è un'altra"

Credits: romagnamania.com

La petizione online lanciata da “Cantiere Civico” per bloccare la costruzione dell’edificio e parcheggio bus annesso ha già ricevuto oltre 7.000 firme a favore a fronte di 2.000 residenti. La replica del sindaco: “Solo informazioni fuorvianti. La verità è un’altra”

Il “CENTRO SOCIALE” per TURISTI: cittadini in rivolta

# La petizione online per bloccare la costruzione del “Centro Sociale di Accoglienza Turistica” 

Parco Via Europa Gatteo a Mare

Il coordinatore di “Cantiere Civico” Angelo Ricci ha lanciato una petizione online per raccogliere le opinioni sul “Centro Sociale di Accoglienza Turistica” che dovrebbe essere realizzato a Gatteo a Mare, nella frazione marittima di Gatteo in provincia di Forlì-Cesena: “non siamo una lista civica, ma un semplice gruppo di cittadini che si riconosce nel centrosinistra e che sta raccogliendo idee per il paese“. Il risultato è stato che: “in meno di un mese sono stati raccolti quasi 7000 No, a fronte di circa 2000 residenti. […] è evidente che nessuno vuole quella orrenda colata di cemento: non la vogliono i turisti che provengono, e firmano, da ogni parte d’Italia e soprattutto non la vogliono i residenti. Per capire il loro stato d’animo, basta leggere i commenti sui social. Solo il nome di quell’ecomostro da 650mila euro genera ambiguità“.


Accanto a questo edificio verrebbe realizzato un centro smistamento per bus, sacrificando l’ultimo parco verde rimasto a Gatteo a Mare in Viale Europa, per realizzare una seconda fermata a Gatteo a Mare che nessuna compagnia di bus sarebbe intenzionata a fare: il costo complessivo arriva a 800.000 euro.

 

Fonte: Il Resto del Carlino



# La replica del sindaco: “L’opera è da sempre presente nel bilancio comunale. Solo ora in prossimità della tornata elettorale si vuole contestare la progettualità con informazioni fuorvianti”

Credits: ilgiornaledelrubicone.it

Il sindaco Vincenzi vuole fare chiarezza e spiegare cosa verrà realizzato nell’area del parco di viale Europa: “La nuova struttura che sorgerà lungo Viale Europa, concepita per avere un basso impatto, occuperà una minima parte del parco, meno del 2% dell’interra area di oltre 17.000 mq e ne garantirà un forte rilancio. La struttura prevista, di poco più di 200 mq a cui si aggiunge una pensilina di circa 100 mq, ha un duplice scopo: accogliere i turisti in arrivo a Gatteo Mare in pullman e fungere da nuovo centro per la comunità e la socialità. Un progetto di riqualificazione del parco con nuove piantumazioni ed arredi per poter finalmente creare un luogo di grande attrattività per la frazione e per donare nuova vita ad un’area oggi non sufficientemente utilizzata.” Secondo il primo cittadino non ci sarà quindi nessuna colata di cemento, come paventato dal coordinatore di “Cantiere Civico” Angelo Ricci, con grandi vantaggi per la cittadinanza: “In questo modo i turisti in arrivo a Gatteo Mare in pullman potranno giungere in questa nuova “stazione” ed essere accolti in un luogo fresco e confortevole e si potrà garantire la sicurezza di ciclisti e pedoni, tutelare l’ambiente e la qualità dell’aria, evitare il disagio causato da questi ingombranti mezzi che, a motore acceso, bloccano le vie per interminabili minuti.”

Sull’utilizzo del nuovo edificio come “centro sociale” il sindaco aggiunge che: “abbiamo allo studio la possibilità di mettere a disposizione del centro Auser Giulio Cesare questi nuovi spazi, così da garantire anche un secondo interesse pubblico per la comunità, ossia quello di liberare l’attuale centro sociale di Via Firenze, da dedicare all’allestimento di esposizioni culturali che potranno arricchire l’offerta turistica e da destinare a ludoteca o spazio per la nostra comunità.

Fonte: ilgiornaledelrubicone.it

Continua la lettura con: La CASA delle CONCHIGLIE. L’archistar? Un TASSISTA

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.