Ryanair dice NO ai passaporti vaccinali

Con l'entrata in vigore del passaporto verde europeo sembra l'unica compagnia ad aver scelto questa linea

credits: @robertorubuano su IG

Dopo averne dato comunicazione a inizio estate Ryanair ha confermato che nessuno dei dipendenti della compagnia aree chiederà l’esibizione del Green Pass ai propri passeggeri. Con l’entrata in vigore del Green Pass sembra l’unica compagnia ad aver scelto questa linea.

Ryanair dice NO ai passaporti vaccinali

# Dal primo luglio è in vigore il green pass europeo

credits: open.online

Il primo luglio è entrato in vigore il “passaporto vaccinale”, “Green Pass” o “Certificato verde digitale”. Si tratta di un documento sanitario, cartaceo o digitale, comune a tutti gli Stati Membri che servirà ad attestare tre diverse “certificazioni”: il certificato di avvenuta vaccinazione, il certificato di tampone effettuato e con esito negativo oppure un certificato medico di attestata guarigione da Covid-19 negli ultimi 180 giorni.  


Il Green Pass europeo nasce su proposta della Commissione europea con l’obiettivo di uniformare le norme e facilitare così la libera circolazione tra i membri della Ue e dell’area Schengen, senza discriminare chi non può vaccinarsi o sceglie di non farlo. In questo modo non saranno necessarie quarantene da “scontare” nel Paese di arrivo.

Leggi anche: Green Pass Europeo: nella traduzione in italiano è SCOMPARSA la LIBERTÀ di SCELTA

# Ryanair dice no

Credit: @ryanair

Il compito dei controlli del green pass è demandato, ma non in via obbligatoria, anche ai dipendenti delle compagnie aree in fase di check-in. L’unica che sin da subito si era schierata senza mezzi termini contro il passaporto sanitario, che l’Unione europea sta varando già nei primi mesi dell’anno, era stata la compagnia aerea irlandese Ryanair.
Il Ceo Michael O’Leary ha dichiarato che non verrà chiesto ai passeggeri il passaporto vaccinale perché ciò lederebbe il principio del libero mercato.
Sui voli a corto raggio in Europa della compagnia blu e gialla non verrà quindi richiesta
nessuna certificazione di vaccinazione. Un scelta confermata anche dopo l’effettiva entrata in vigore del green pass europeo.



# Pronti a viaggiare

In attesa di vedere come la decisione di Ryanair andrà a influire sulle scelte dei viaggiatori,
la compagnia ha dato il via a moltissimi nuovi voli per il 2021.

Continua la lettura con: 10 VIAGGI post Covid che ci CAMBIERANNO LA VITA

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.