CHI, DOVE E PERCHÈ è morto di CORONAVIRUS: il 99% aveva più di 50 anni, il 97% aveva patologie pregresse

Diramato lo studio sulla mortalità da Covid realizzato da ISS, l’Istituto superiore di sanità, e ISTAT. L'analisi, effettuata su un campione di 27.955, deceduti o positivi all’infezione, fornisce una lettura integrata dei dati epidemiologici di diffusione dell’epidemia di COVID-19 e dei dati di mortalità.

Ph. credits: agi

È stato diramato lo studio intitolato Impatto dell’epidemia COVID-19 sulla mortalità totale della popolazione residente, riferito al primo trimestre 2020 e realizzato da ISS, l’Istituto superiore di sanità, e ISTAT.
L’analisi, effettuata su un campione di 27.955, deceduti o positivi all’infezione, fornisce una lettura integrata dei dati epidemiologici di diffusione dell’epidemia di COVID-19 e dei dati di mortalità.


CHI, DOVE E PERCHE’ è morto di CORONAVIRUS: il 99% aveva più di 50 anni, il 97% aveva patologie pregresse

Ph. credits: montagneepaesi.com

Dove: uno su due è in Lombardia

In Italia, secondo l’analisi dei dati raccolti fino al 7 maggio, risulta che:
#il 52,3% sono in Lombardia
#il 13,4% in Emilia Romagna
#il 7,8% in Piemonte
#il 5,7% in Veneto
#sotto l’1% in Sicilia, Valle d’Aosta, Sardegna, Calabria, Umbria, Basilicata, Molise
#sotto il 4% le restanti



Chi: il 99% dei deceduti ha più di 50 anni

#Secondo lo studio, l’età media dei deceduti è di 80 anni, mentre quella dei contagiati è di 60 anni.
#Il 39% sono donne, con un’età di 85 anni
#Il 61% sono uomini con un’età di 79 anni
#L’1,1% dei deceduti ha meno 50 anni, cioè 312 pazienti. Di questi, 66 hanno meno di 40 anni, 14 hanno meno di 40 anni (non sono però ancora presenti informazioni cliniche), 40 hanno gravi patologie preesistenti (patologie cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità), 12 con nessuna patologia di rilievo.

 

Ph. credits: Claudio Furlan ilfattoquotidiano

Malattie pregresse: il 97% dei morti aveva malattie pregresse

Secondo lo studio del quadro clinico di 2621 persone decedute il risultato è il seguente:
#circa il 60% dei deceduti avevano 3 o più patologie pregresse
#il 21,3% avevano 2 patologie pregresse
#il 15% presentava 1 patologia pregressa
#il 3% non aveva patologie
#il 24% dei pazienti deceduti a causa del virus seguiva una terapia con ACEinibitori e il 17% una terapia con Sartani, il 4% con il Tocilizumab.




Diagnosi: 92,5% con sintomi Covid

Sulle 2621 cartelle cliniche prese in considerazione, nel 92,5% delle diagnosi di ricovero erano menzionate polmoniti, insufficienza respiratoria o sintomi compatibili con Covid-19.
Nel 7,5% dei casi la diagnosi di ricovero non era legata all’infezione (20 casi ricoveri per neoplasie, 74 casi per patologie cardiovascolari, 24 casi per patologie gastrointestinali, 66 casi per altre patologie).


Terapie: 85% curati con antibiotici

#Per l’85% dei casi la terapia adottata nei pazienti deceduti è stata la terapia antibiotica
#Per il 57% dei casi la terapia adottata è stata quella antivirale
#Per il 37% dei casi la terapia adottata è stata la terapia steroidea
#In 557 casi, cioè il 21,6%, sono state utilizzate tutte queste terapie.

Decorso: 10 giorni dai primi sintomi alla morte

Dai primi sintomi al decesso in media sono passati 10 giorni:
#dai sintomi al ricovero in ospedale 5 giorni
#dal ricovero alla morte altri 5 giorni (9 giorni per chi è stato trasferito in rianimazione)

Fonti: www.epicentro.iss.it

BARBARA VOLPINI

Se vuoi contribuire anche tu ad avere una Milano più libera in una Italia più civile, partecipa a RinasciMilano e mandaci la tua proposta qui: RinasciMilano

MilanoperMilano: a Milano chi ha di più aiuta chi ha di meno. Dona anche tu e #aggiungiunpastoatavola di chi ne ha bisogno: www.milanopermilano.it

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato