🛑 5 dicembre. Contagi e decessi in CALO. Nuovi dati sui morti: età media 80 anni. Il 3% senza altre patologie, l’1% morto prima dei 50 anni

Nessuna provincia in Lombardia segnala più di 1.000 nuovi casi. Oltre mille persone hanno lasciato gli ospedali italiani nelle ultime 24 ore. Uscito il nuovo bollettino ISS sui decessi 


Altra giornata in miglioramento sia in Lombardia che in Italia. In calo decessi e contagi. Nessuna provincia in Lombardia segnala più di 1.000 nuovi casi. Oltre mille persone hanno lasciato gli ospedali italiani nelle ultime 24 ore. Uscito il nuovo bollettino dell’Istituto Superiore della Sanità sui decessi. 

🛑 5 dicembre. Contagi e decessi in CALO. Nuovi dati sui morti: età media 80 anni. Il 3% senza altre patologie, l’1% morto prima dei 50 anni

#1 Nuovo bollettino ISS: Età media alla morte 80 anni. Solo il 3% senza altre patologie e solo 1% morto prima dei 50 anni 

L’Istituto superiore di sanità ha aggiornato al 2 dicembre le caratteristiche delle persone decedute per il Covid dall’inizio della pandemia. Lo studio riguarda 55.824 pazienti deceduti.


L’età media dei pazienti deceduti e positivi a SARS-CoV-2 è 80 anni e le donne sono 23.596 (42,3%).

L’età mediana dei pazienti deceduti positivi a SARS-CoV-2 è più alta di oltre 30 anni rispetto a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione (età mediane: pazienti deceduti 82 anni – pazienti con infezione 48 anni).

Il numero medio di patologie osservate in questa popolazione è di 3,6 (nelle donne 3,8 e negli uomini 3,5). Complessivamente, 180 pazienti (3,1% del campione) presentavano 0 patologie, 712 (12,4%) presentavano 1 patologia, 1060 (18,5%) presentavano 2 patologie e 3774 (65,9%) presentavano 3 o più patologie.



#2 111 MORTI IN LOMBARDIA: in calo anche in Italia 

I morti in Lombardia continuano a diminuire. Dai 147 di ieri ai 111 di oggi. Il picco massimo nella prima ondata il 21 marzo era stato di 546 morti.
Calano i decessi anche in Italia: dagli 814 di ieri, oggi sono 662

#3 CALANO I CONTAGI IN LOMBARDIA E IN ITALIA: “solo” 355 nuovi casi a Milano

Cala di nuovo il numero di nuovi contagi in Lombardia: dai +9.221 di venerdì scorso, ieri erano stati +4.533, oggi sono +3.148. A Milano città scendono a +355. Nessuna provincia lombarda segnala più di 1000 nuovi casi. 
Calano i contagi in Italia: dai +24.099 di ieri, oggi sono +21.052, sopra i ventimila per il quarto giorno di fila. 
Calano però i tamponi in Italia: dai 212.741 di ieri ai 194.585 di oggi. Calano anche in Lombardia: dai 42.276 di ieri ai 31.193 di oggi.

#4 PROSEGUE IL CALO DEI RICOVERI: -17 in terapia intensiva in Lombardia, -238 i ricoveri in altri reparti. Oltre mille ricoverati in meno negli ospedali italiani nelle ultime 24 ore

Per il dodicesimo giorno negli ultimi tredici calano i ricoveri in Lombardia: dai -14 di ieri ai -17 di oggi, per un totale di 805 ancora ricoverati. 

Per un riferimento: negli ospedali lombardi ci sono 1.530 posti letto attivati o attivabili in terapia intensiva. Il tasso di occupazione scende al 52%. Scendono di 238 i ricoverati non in terapia intensiva (ieri -233). 
Andamento simile anche in Italia sul fronte dei ricoveri: per il nono giorno negli ultimi dieci scendono i ricoverati: -1.043 quelli non gravi (ieri -572).  

Oggi si contano come guariti: +3.983 in Lombardia (più della metà di ieri) e +23.923 in Italia (in linea con ieri). Gli attuali positivi in Italia sono 754.169, oltre 3.000 in meno di ieri. 

#5 TASSO DI POSITIVITA’ IN LOMBARDIA AL 10%: sotto la media nazionale

Il tasso di positività (nuovi positivi/tamponi) in Lombardia scende dal 10,7% di ieri al 10% di oggi, rimanendo al di sotto della media nazionale. 
In Italia rimane sopra quota 10%: scende dall’11,3% al 10,8%.

Perché l’epidemia sia sotto controllo bisogna scendere a un tasso di positività inferiore al 10% e avere un Rt nazionale sotto all’1%.

L’Rt nazionale scende da 1,08 a 0,91 (periodo 11-24 novembre). La Lombardia cala a 0,93, il dato più basso è della Liguria (0,68).

Fonte dati: Protezione Civile

#6 ITALIA ANCORA SECONDA NEL MONDO E PRIMA IN EUROPA PER MORTI NELLE ULTIME 24 ORE

Al momento in cui scriviamo l’Italia si mantiene al secondo posto nel mondo, dietro gli Usa che anche ieri hanno superato i 2.000 decessi. Mentre l’Italia, nonostante il calo, si conferma ormai da tempo sempre prima in Europa per morti totali e per morti nelle ultime 24 ore. Nel numero dei decessi giornalieri l’Italia è seguita da Russia (+508), UK (+504)*, Polonia (+502), Francia (+397)*, Spagna (+214)*, Romania (+134) e Germania (+66). In coda, tra i principali paesi, si conferma la Svezia con +20*.
 
*Dati di ieri
 
Decessi totali in UE (primi dieci paesi): ITALIA PRIMA
Italia (58 852), Francia (54 767), Spagna (46 252), Polonia (19 359), Germania (18 517), Belgio (17 142), Romania (12 052), Olanda (9 610), Rep. Ceca (8 738), Svezia (7 067)
 
Decessi in UE per 100.000 abitanti/cumulati sulle ultime due settimane (principali paesi): ITALIA SECONDA, SVEZIA E OLANDA ULTIME
Polonia: 17,5, Italia 17,0, Austria 16,8, Rep. Ceca 16,1, Belgio 14,7,
Romania: 11,8, Portogallo: 10,1, Francia: 9,7, 
Spagna: 7,7, Germania: 5,6, Paesi Bassi: 4,6,  Svezia: 4,6
 
(fonte ECDC, media delle ultime due settimane, ultimo aggiornamento 4/12/2020)
 
 

Continua la lettura con: Uno studio internazionale: in ITALIA le misure anti Covid più restrittive del mondo. NORVEGIA e FINLANDIA provano che l’approccio svedese FUNZIONA

 MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore