🛑 15 novembre. Il Covid già a Milano nell’estate 2019. Italia di nuovo prima per morti in Europa

La notizia del giorno sono i risultati della ricerca dell'Istituto dei Tumori: nel sangue prelevato a ottobre del 2019 il 14% del campione è risultato aver sviluppato gli anticorpi del Covid

Occupazione terapie intensive al 13/11

La notizia del giorno sono i risultati della ricerca dell’Istituto dei Tumori: a Milano il Covid era già presente almeno dall’estate del 2019. Nel sangue prelevato a ottobre del 2019 il 14% del campione è risultato aver sviluppato gli anticorpi del Covid. Siccome è necessario un certo periodo di tempo affinché si sviluppino, “l’incontro” con il virus evidentemente va spostato un po’ più indietro, almeno alla fine dell’estate. Questo significa che dall’estate 2019 (almeno) a inizio marzo 2020 il Covid ha circolato liberamente nelle nostre zone. La domanda che molti si fanno è: perchè si è arrivati all’emergenza sanitaria solo dopo che è stato identificato? Ma passiamo ai dati del giorno. 

🛑 15 novembre. Il Covid già a Milano nell’estate 2019. Italia di nuovo prima per morti in Europa

#1 181 morti in Lombardia, 546 in Italia

Crescono i decessi in Lombardia: dai 187 di giovedì e ii 158 di ieri oggi sono 181 i morti in Regione.  Come riferimento: nel picco del 21 marzo i morti del giorno in Lombardia erano stati 546.
Stabili i decessi in Italia: dai 544 di ieri ai 546 di oggi. 


#2 Decessi nelle ultime 24 ore: Italia di nuovo prima in Europa 

Secondo gli ultimi dati disponibili al momento, l’Italia risulta di nuovo prima in Europa, con i suoi 546 morti. Tra gli altri paesi Francia +354*, Russia +352, Polonia +303, Belgio +197, UK +168, Austria +83, Germania +16. Nel mondo l’Italia è terza, dopo USA e Messico. 

*dati aggiornati al 14 novembre. Fonte: Worldometers.com

#3 Stabili nuovi ricoveri in terapia intensiva in Lombardia, in crescita in Italia

Sembra stabilizzato il numero dei nuovi ricoveri in terapia intensiva in Lombardia con una curva che risulta più piatta dopo i rialzi delle settimane precedenti: oggi ci sono stati 20 nuovi ricoveri in terapia intensiva dai +16 di ieri, per un totale di 837 ricoverati.
Per un riferimento: negli ospedali lombardi ci sono 1.530 posti letto attivati o attivabili in terapia intensiva. Il tasso di occupazione è del 55%.
In Italia continua invece a crescere il numero dei nuovi ricoveri in terapia intensiva: dai 79 di ieri ai +116 di oggi.



#4 Stabili i nuovi contagi in Lombardia (ma crescono i tamponi)

I nuovi contagi in Lombardia restano sotto quota 10.000: dai +8.129 di ieri agli 8.060 di oggi. Le province più colpite si confermano la città metropolitana di Milano, in rialzo dai +2.895 di ieri ai +3.302 di oggi. 

Scendono i contagi in Italia che dopo aver sfondato venerdì per la prima volta quota 40.000, dai 37.255 ieri passano ai 33.979 di oggi.  
Calano però anche dei tamponi: in Italia dai 227.695 di ieri ai 195.275 di oggi. Crescono invece in Lombardia: ieri erano stati 35.550, oggi sono stati 38.702.

#5 Scende il tasso di positività in Lombardia, sale in Italia

Il tasso di positività (nuovi positivi/tamponi) in Lombardia torna a scendere: dal 22,8% di ieri al 20,8% di oggi.  
Cresce in Italia: dal 16,3% al 17,4%.

#6 Tasso di crescita dei contagi: +2,6% in Lombardia

Il tasso di nuovi contagi in Lombardia scende ancora, dal 3,6% di venerdì e il 2,7% di ieri al 2,6% di oggi, tra i più bassi in Italia (il minore è in Liguria con l’1,9%).
Il più alto è in Campania, Sicilia e Calabria con il +3,5%.

Fonte dati: Protezione Civile

#7 RT a Milano: 1,2. Lombardia attorno all’1,5

L’RT a metà ottobre aveva raggiunto il massimo a Milano: 2,35. Da quel momento la curva ha iniziato a scendere passando sotto il 2 intorno al 25 ottobre e arrivando questi giorni a 1,25. Anche in Lombardia è in calo attorno all’1,5. Anche il secondo e il terzo parametro base (nuovi ricoveri e nuovi accessi in terapia intensiva) hanno cominciato a calare tra fine ottobre e inizio novembre. (Fonte: ATS Milano Metropolitana)
Da notare che il lockdown è iniziato il 6 novembre. Ossia quando tutti gli indici e le medie mobili erano già in calo a Milano da almeno una settimana.

continua la lettura con: Perchè l’ITALIA per decidere sul VIRUS non usa i due PARAMETRI utilizzati in tutto il mondo?

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato