🔴 MORTALITÀ da covid sul totale dei contagiati per classi di età: meno dello 0,3% sotto i 40 anni, uno su tre sopra gli 80 (Dati ISS)

La probabilità di morire per chi contrae il Covid, a seconda dell'età. Tutti i numeri nel dettaglio

Credits: dailymuslim - Covid-19

L’ultimo studio dell’Istituto superiore di Sanità si basa sui 30.332 morti registrati in Italia, con distinzione per fascia d’età e riporta la il tasso di letalità in rapporto ai positivi. In sostanza rappresenta la probabilità di morire per chi contrae il Covid, a seconda dell’età.

Leggi anche:🔴 I NUOVI dati ISS sui morti con CORONAVIRUS: 1% sotto i 50 anni, 97% con altre patologie (il 60% con almeno tre)

🔴 Mortalità da covid sul totale dei contagiati per classi di età: meno dello 0,3% sotto i 40 anni, uno su tre sopra gli 80 (Dati ISS)

# I tassi di letalità e decessi per fasce d’età

Credits: ilsole24ore.it – Decessi e letalità da Covid-19 per fascia d’età in rapporto al numero di positivi al tampone

L’indagine dell’ISS conferma che si tratta di un virus altamente contagioso ma a limitata letalità, sia in proporzione ai tamponi sia per fasce d’età. Come riporta la tabella in alto la letalità del Covid-19 sotto i 50 anni non arriva al 1%, quella nella fascia tra i 50 e 59% si avvicina al 3%, tra gli 80 e gli 89 si registra il tasso più alto con 1 decesso ogni 3 contagiati. Sotto i 40 anni il tasso di letalità è invece prossimo allo zero con 76 decessi su 30.332.

In riferimento al numero dei decessi il 98,9% dei casi ha riguardato persone sopra i 50 anni anche se la fascia 50-59 vede solo il 3,6% e quella 60-69 il 10,5%: l’84,8% dei morti riguarda pazienti sopra i 70 anni. Il dato dei decessi nella forbice tra i 60 e oltre i 90 anni, che con 28.904 morti assomma il 95,3% dei casi, rafforza la scelta fatta da paesi come Israele o Svezia di focalizzarsi sulla messa in sicurezza degli over 65 anni senza fermare l’economia, come inizialmente ipotizzato anche dal Regno Unito, per proteggere la fascia più a rischio della popolazione come accade per ogni tipo di virus delle vie respiratorie o simil influenzale.

Fonte: ilsole24ore.it

FABIO MARCOMIN

Se vuoi contribuire anche tu ad avere una Milano più libera in una Italia più civile, partecipa a RinasciMilano e mandaci la tua proposta qui: RinasciMilano

MilanoperMilano: a Milano chi ha di più aiuta chi ha di meno. Dona anche tu e #aggiungiunpastoatavola di chi ne ha bisogno: www.milanopermilano.it

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

     

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


close

I nostri articoli sono interessanti?

Da adesso puoi ricevere in email i nuovi articoli di Milano Città Stato... scegli tu la frequenza!

Facendo click sul bottone "Iscriviti" accetti di ricevere via email le newsletter di Milano Città Stato. I tuoi dati saranno trattati in conformità alla normativa GDPR (link privacy)