L’ISOLA che sembra MARTE dove si può mangiare la TERRA

In un’isola rossiccia dove sembra di camminare su Marte, la terra è commestibile e viene usata per preparare alcuni piatti tipici

Hormuz

Di stranezze gastronomiche se ne sente parlare tutti i giorni. Tuttavia di poter mangiare la terra non se ne era mai parlato: invece in quest’isola rossiccia dove sembra di camminare su Marte, la terra è commestibile e viene usata per preparare alcuni piatti. Ecco dove si trova.

L’ISOLA che sembra MARTE dove si può mangiare la TERRA

# Hormuz: dove a fare il bagno si diventa rossi

@sayezaman Hormuz

Hormuz è un’isola del Golfo Persico non lontana dalle coste iraniane, fa parte del territorio di Hormozgan e conta tremila abitanti. Con un’area di 42 km², la particolarità di Hormuz è il colore delle sue spiagge.


Una sabbia rosso rubino che ha regalato all’isola il soprannome di Rainbow Island, questo perché quando il rosso dell’isola si incontra con le sfumature colorate dell’acqua crea spettacoli naturali. Il rosso della terra di Hormuz è dovuto alla concentrazione di ossidi di ferro nella sabbia, l’ossido è talmente presente che quando l’acqua sfiora la spiaggia si colora immediatamente di un rosso intenso. Fare il bagno nelle acque di Hormuz risulta quindi impossibile, si rischia di rimanere colorati addirittura per qualche giorno.

Credits: @qb_travels
Hormuz

Il paesaggio dell’isola è formato da rocce sedimentarie e materiali vulcanici dai diversi colori, caratteristiche che unite al rosso intenso della sua terra ricordano molto Marte. Per andare nel Pianeta Rosso sulla Terra sarebbe meglio però non partire in estate, dati i 45 gradi medi e il 95% di umidità, ma piuttosto è meglio visitarla in autunno o inverno dove il clima è mite.

# L’unico terriccio al mondo commestibile

Credits: cookist.it
preparazione con terra di Hormuz

Hormuz non ha acqua potabile, le arriva infatti tramite un acquedotto collegato al Continente, ma la sua terra è commestibile. Sembra un paradosso eppure è così. La terra dell’isola viene spesso usata come colorante alimentare o come base per fare salse e marmellate.



È l’unico terriccio al mondo che può essere letteralmente mangiato. Viene raccolto, purificato, setacciato e trattato con il calore così da poter eliminare l’ossido di ferro, poi viene usato per preparare alcuni piatti tipici iraniani. La terra è unita al curry come spezia, mangiata su un pane tipico dell’isola, o utilizzata per preparare salse e marmellate. Il sapore? Terroso.

Continua la lettura con: Andare in SPIAGGIA su MARTE: si può fare in Italia

BEATRICE BARAZZETTI

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/