La misteriosa CITTÀ dei TEMPLARI

Uno dei viaggi più affascinanti e suggestivi di tutto il mondo

Tomar

Una città dominata da una Rocca su cui svetta il leggendario Convento de Cristo, luogo dei Cavalieri del Tempio, che oggi offre relax e svago a chi la visita. 

La misteriosa CITTÀ dei TEMPLARI

# In uno dei luoghi più affascinanti

Credits: @rubenrgameiro IG

Ci troviamo a Tomar, città del Portogallo che offre uno dei viaggi più affascinanti e suggestivi di tutto il mondo.
Sviluppata attorno alle rive dei Rio Nabão, la città di Tomar può regalare visite stimolanti: si può scegliere fra le passeggiate e le numerose attività nel centro storico da cui si giunge, con una breve camminata, dalla Rocca soprastante, quella che ospita il Convento dei Templari di Cristo.


Leggi anche: In TRENO dal PORTOGALLO a SINGAPORE con un BIGLIETTO SOLO

# Il Convento dei Templari, una delle costruzioni più importanti del Rinascimento

Il Convento dei Templari è la caratteristica più enigmatica di questa cittadina che da la casa a circa 43.000 persone. Il Convento de Cristo è una delle costruzioni più importanti di tutto il Rinascimento. Come tale influenzato da numerosi stili architettonici, come quello delle fortificazioni del castello, ispirato direttamente dalle mura della Terra Santa.

All’epoca della costruzione del Castello dei Templari, è stata la struttura militare più moderna al mondo, che per i Templari ha anche adottato l’antica pianta circolare dell’oratorio romanico, per usarlo come base per la Charola. Si tratta della chiesa con pianta circolare, ornata da colonne e archi, che oltre ad essere piena di riferimenti ai riti Templari, ha permesso ai Cavalieri di Cristo di seguire la messa senza scendere mai da cavallo.
Dallo spunto del vecchio oratorio circolare, è stata poi edificata la fortezza-convento più curiosa del mondo.



Leggi anche: La misteriosa chiesa dei SURFISTI nascosta dietro a un portone di via Montenapoleone

# La finestra decorata da Dio in persona

Finestra Manuelina Credits: conventodecristo IG

Aggirarsi tra i loggiati e gli stili del Convento de Cristo è certamente una gita nel tempo e negli stili architettonici. Si devono scoprire piano piano i misteri della cittadella dei Templari, come il portale rinascimentale e le sue enigmatiche raffigurazioni, le sale legate ai riti Templari, aggirarsi tra i chiostri fino ad arrivare ad una finestra della Sala Capitolare decorata in arte Manuelina, che si dice essere decorata da Dio in persona.
La cornice esterna della finestra è adornata con scudi crociati e nodi, propone in basso un rilievo dello scultore Diego de Arruda (oppure il vecchio del mare) e in generale ha un aspetto caratteristico conferito da alcuni segni del tempo, che la fanno apparire come se avesse un’incrostazione marina.

Leggi anche: La prima CITTÀ SUBACQUEA del mondo: progettata da un ITALIANO

# La città a forma di croce

Credits: @sandra_d.o.m.i.n.g.o.s IG

Il luogo più antico della città di Tomar è a forma di croce, orientata verso i punti cardinali e ad ogni estremità vi è stata costruita una chiesa. La più meridionale, dedicata a São Francisco è quella che offre la curiosità più ghiotta: un Museo dei Fiammiferi, una vastissima  collezione di scatole di fiammiferi custoditi in teche verticali alte più di una persona adulta.
Si può visitare il fiume che divide la città, il Rio Nabão, attraversarlo passeggiando sui ponti ed arrivare ai mulini che il rio alimentava in epoca storica.

Leggi anche: I 10 LUOGHI migliori dove vivere dopo la PENSIONE

# La città dei mulini

Roda do Mouchão Credits: tigeladakawaii IG

Proprio il lavoro di mulini e  frantoi di Tomar ha fatto, fin dal Medioevo, la fortuna e le ricchezze di questa cittadina, una delle più influenti di tutta la penisola iberica.
Nel Parque do Mouchão, a cui si giunge attraverso itinerari che passano tra edifici caratteristici, percorrendo acciottolati storici, è conservato uno degli emblemi della città, una ruota idraulica in legno denominata Roda do Mouchão.
Per una pausa ristoratrice, ci si può accomodare nei caratteristici caffè del centro, che propongono dolci tipici della zona, a base di mandorle o di zucca siamese, in alternativa una specialità unica del posto, le Fatias de Tomar, tuorli d’uova cotti in una speciale pentola per la cottura a bagnomaria, inventata nel secolo scorso da un artigiano stagnaio di Tomar.

L’ordine dei Templari è stato poi sciolto e – altrettanto misteriosamente – trasformato nell’Ordine di Cristo, per salvaguardare le ricchezze possedute dal Portogallo in ambito religioso.  La città di Tomar non ha mai smesso di ospitare la cittadella dei Templari, che è poi diventata Patrimonio Unesco.

Fonte: Si Viaggia

Continua la lettura con: I luoghi più ESOTERICI da visitare in Italia almeno una volta nella vita

LAURA LIONTI

Copyright milanocittastato.it

 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.